La Svezia chiede di entrare nella Nato. Putin “Mosca obbligata a rispondere”

AGI – La premier svedese, Magdalena Andersson, ha annunciato ufficialmente che la Svezia farà domanda per aderire all’alleanza militare della Nato: “Informeremo la Nato che vogliamo unirci all’alleanza”. In Parlamento cercherà un ampio sostegno alla richiesta di adesione del Paese alla Nato, dopo che il suo Partito socialdemocratico al governo ha abbandonato l’opposizione di lunga data all’ingresso nell’Alleanza, sulla scia dei timori creati dall’invasione russa dell’Ucraina.

“Mi assicurerò che ci sia un ampio sostegno parlamentare alla domanda di adesione della Svezia e dopo prenderemo una decisione a livello di governo”, ha detto ieri Andersson in una conferenza stampa riportata dal Guardian.

La Svezia, ha detto, “ha bisogno delle garanzie di sicurezza che derivano dall’ingresso nella Nato. Se restassimo l’unico Paese nella regione fuori dalla Nato – ha avvertito Andersson – saremmo in una posizione molto vulnerabile”. 

Il presidente francese Emmanuel Macron sostiene “pienamente” la decisione della Svezia di aderire alla Nato.

Lo ha dichiarato l’Eliseo commentando le dichiarazioni del primo ministro svedese, Magdalena Andersson: “Il presidente della Repubblica sostiene pienamente la decisione sovrana della Svezia di aderire rapidamente alla Nato”, ha reso noto la presidenza francese. Macron aveva già salutato con favore l’annuncio simile fatto il 12 maggio dalla Finlandia.

 

La collega svedese @AnnLinde mi ha appena comunicato che il suo Paese ha depositato la richiesta di adesione alla Nato. Mi sono congratulato e ho assicurato il supporto dell’Italia. Avanti sempre più uniti.

— Luigi Di Maio (@luigidimaio)
May 16, 2022

 

 

Putin: Mosca obbligata a dare una risposta

L’espansione delle infrastrutture militari della Nato nei territori dei Paesi che aderiscono all’organizzazione spingerà la Russia a rispondere: lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin.

“Per quanto riguarda l’allargamento (della Nato), anche attraverso l’ammissione di nuovi membri nell’Alleanza, Finlandia e Svezia, vorrei sottolineare che la Russia non ha problemi con questi Paesi. E in questo senso, l’allargamento attraverso l’ammissione di questi Paesi non rappresenterà una minaccia immediata alla Russia“.

 “Tuttavia, l’espansione delle infrastrutture militari in questo territorio solleciterà sicuramente la nostra risposta. E vedremo come sarà tale risposta a seconda delle minacce che ci porranno”. Putin ha parlato nel corso del vertice dell’Organizzazione del Trattato per la sicurezza collettiva (Csto nell’acronimo in inglese).