La variante Omicron circolava già negli Usa prima che fosse scoperta

AGI – È possibile che la variante Omicron del Coronavirus fosse già diffusa a New York e nel resto degli Stati Uniti prima ancora di ricevere il suo nome: lo rivela il New York Times. 

Il quotidiano statunitense riferisce infatti che la temibile variante sarebbe stata trovata in un analista sanitario di Minneapolis, Peter McGinn, il 23 novembre scorso, ovvero il giorno prima che l’Oms la chiamasse Omicron. McGinn sarebbe, quindi, il primo caso noto di Omicron negli Usa.

“Sono il paziente zero”, ha affermato in una intervista aggiungendo che “è un mistero dove l’abbia presa”. Fra il 19 e il 22 novembre McGinn aveva partecipato a una convention a New York e fece il test il 23 novembre dopo aver saputo che alcuni partecipanti erano risultati positivi.