Le emissioni di gas serra nel II trimestre del 2021 sono aumentate del 18%

AGI – L’Eurostat pubblica per la prima volta stime delle emissioni trimestrali di gas serra dell’Ue, inclusa una ripartizione delle emissioni per attività economica. Le stime coprono tutti i trimestri dal 2010 fino al secondo trimestre del 2021. E saranno pubblicate regolarmente ogni trimestre.

Dal rapporto del secondo trimestre del 2021, emerge che le emissioni di gas serra dell’Ue hanno totalizzato 867 milioni di tonnellate di Co2-equivalenti (Co2-eq), al di sotto dei livelli pre-pandemia per qualsiasi trimestre.

Il valore più basso di sempre è stato registrato nel secondo trimestre del 2020, durante l’epidemia di Covid-19. Le emissioni di gas serra nel secondo trimestre del 2021 sono aumentate del 18% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Ciò è in gran parte dovuto all’effetto della ripresa economica dopo il forte calo dell’attività nello stesso trimestre del 2020 a causa della crisi Covid-19. 

Nel secondo trimestre del 2021 i settori economici responsabili della maggior parte delle emissioni di gas serra sono stati manifattura e costruzioni (34% del totale), fornitura di energia elettrica (19%), agricoltura (14%), servizi di trasporto (8%) e servizi diversi dai trasporti (8%).

Le famiglie hanno emesso 101 milioni di tonnellate di Co2-eq per il loro trasporto (12%) più 52 milioni di tonnellate di Co2-eq per il riscaldamento e altri scopi (6%). Le emissioni di gas serra nel secondo trimestre del 2021 sono aumentate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente in tutti i settori.

Le emissioni delle famiglie per riscaldamento sono aumentate del 42% e per i trasporti del 25%. Le emissioni per produzione e costruzione sono aumentate del 22%, i servizi di trasporto del 18%, la fornitura di energia elettrica del 17% ei servizi diversi dai trasporti del 13%. Le emissioni del settore agricolo sono rimaste pressoché invariate (+0,2%).

Nonostante l’effetto della ripresa economica tra il secondo trimestre del 2020 e il 2021, l’andamento a lungo termine delle emissioni di gas serra dell’Ue mostra una costante riduzione.