L’esercito britannico vorrebbe che il principe Andrea si dimettesse

AGI – Cresce nell’esercito britannico il pressing sul principe Andrea, il terzogenito della regina Elisabetta II, perché rinunci alle sue cariche militari dopo la condanna della sua amica Ghislaine Maxwell per traffico sessuale di minorenni. Il malcontento serpeggiante è sfociato in un appello pubblico perché Julian Perreira, un veterano dei Grenadier Guards, ha rotto i ranghi platealmente: dalle pagine di The Times, Perreira, un sergente a riposo con all’attivo tre missioni in Afghanistan (nel 2007, 2009 e 2012) ha chiesto “le dimissioni immediate” del principe, per non “macchiare” la storia del reggimento.

Andrea ha ereditato nel 2017 dal padre, il principe Filippo, il titolo di colonnello del reggimento, un ruolo puramente cerimoniale. Perreira non sembrerebbe un caso isolato se è vero, come racconta il quotidiano britannico, che gli ufficiali del reggimento alla cena di fine anno sono apparsi a disagio quando gli è stato chiesto di brindare alla salute del duca.

Il principe Andrea detiene nove titoli militari e il loro ritiro potrebbe venire solo dalla regina. Il principe è accusato in un processo parallelo a quello della Maxwell: Virginia Roberts Giuffre sostiene che – grazie alla mediazione della Epstein e del suo fidanzato/complice, il finanziere americano Jeffrey Epstein, suicidatosi in carcere nel 2019 – il duca abusò di lei sessualmente in tre occasioni (a Londra, a New York e sull’isola privata di Epstein ai Caraibi) quando lei aveva 17 anni.

Proprio nell’ambito di questa querela, proprio oggi il tribunale di New York renderà pubblico un accordo extragiudiziale che Giuffrè avrebbe firmato con Epstein e che, secondo il duca di York, lo scagionerebbe di ogni responsabilità.

Tra l’altro, i legali della donna hanno chiesto i documenti che provino una particolarità del principe, ovvero la sua incapacità di sudare: proprio la presunta anidrosi è la prova che il duca ha addotto a testimonianza del fatto che lei non lo abbia mai incontrato, visto che proprio la donna in un’intervista ha raccontato che lui aveva sudato copiosamente in uno dei loro incontri.