L’Italia sostiene il desiderio dell’Ucraina di entrare in Europa

AGI – Per il presidente del Consiglio, Mario Draghi, “servono dei corridoi sicuri per il trasporto del grano, abbiamo pochissimo tempo”.  

L’incontro con il primo ministro israeliano Bennett è stato dedicato anche alla guerra in Ucraina. “Abbiamo discusso anche del rischio di catastrofe alimentare dovuta – ha spiegato il premier al termine dell’incontro con il primo ministro israeliano – al blocco dei porti del Mar Nero. Dobbiamo operare con la massima urgenza dei corridoi sicuri per il trasporto del grano”.

E specifica: “Abbiamo pochissimo tempo, perché tra poche settimane il nuovo raccolto sarà pronto e potrebbe essere impossibile conservarlo”. L’Italia, ha aggiunto “continuerà a sostenere l’Ucraina e il suo desiderio di ingresso nell’Unione europea”.