Madrid blindata per il vertice Nato. Cosa c’è da sapere su programma e restrizioni

AGI – Sono oltre 10 mila gli agenti che verranno schierati in una Madrid blindata per il vertice Natom in quello che e il più grande dispositivo di sicurezza messo in piedi nella storia recente della Spagna. Il segretario generale dell’Alleanza Atlantica, Jens Stoltenberg, ha affermato che l’incontro si svolge in un momento “cruciale” e che “sarà trasformativo”.

In cima all’agenda vi sono l’invasione russa dell’Ucraina, l’adesione della Finlandia e della Svezia (ostacolata dal veto turco) e la strategia per il prossimo decennio. Con la partecipazione delle delegazioni dei 40 paesi partecipanti, il vertice della Nato porterà nella capitale spagnola più di 5.000 persone, inclusi alcuni dei principali leader mondiali.

L’incontro, che coincide con il quarantesimo anniversario dell’adesione della Spagna all’Alleanza Atlantica, causerà restrizioni alla mobilità, in particolare intorno all’Ifema (la fiera che ospiterà il vertice), al Palazzo Reale, e sull’asse dal Paseo de la Castellana al Paseo del Prado.

Il summit entra nel vivo della Nato il 29 e 30 giugno 2022. Il 28 giugno arriverà la maggior parte delle delegazioni, alcune delle quali dritte dal G7 in Baviera, i cui leader verranno accolti dal re Felipe VI per una cena di gala al Palazzo Reale. La regina Letizia si occuperà del programma dei coniugi dei leader.

La quasi totalità dell’agenda ufficiale del summit si svolgerà in un’area installata presso l’Ifema che occupa lo spazio di cinque campi da calcio (50.000 metri quadrati). Il Palazzo Reale e il Museo del Prado ospiteranno spettacoli e cene.

La “Operazione Eirene”, dal nome della dea greca della pace, coinvolgerà 6.550 poliziotti e 2.400 agenti della Guardia Civil, che avranno il compito di garantire la sicurezza del vertice insieme a centinaia di vigili del fuoco e membri della polizia municipal. L’Ufficio Coordinamento Cybersecurity del Ministero dell’Interno coordinerà un dispositivo specifico per monitorare, proteggere e rispondere a possibili attacchi informatici.

Madrid subirà blocchi del traffico martedì 28, mercoledì 29 e giovedi’ 30. Le interruzioni riguarderanno Paseo de la Castellana, Gran Via, Paseo de Recoletos, Avenida de America, Plaza de Colon, Goya, la rotonda di Ruiz Jimenez e Bilbao, la L’autostrada per Barcellona e la M-11. Il traffico in queste aree subirà variazioni tra le 09:00 e le 10:00 e tra le 17:00 e le 18:00 il mercoledì e il giovedì. Martedì le restrizioni saranno limitate al trasferimento delle delegazioni diplomatiche dagli aeroporti di Barajas e Torrejon alla capitale.

La stazione della metropolitana Feria de Madrid sarà chiusa il 28, 29 e 30 giugno (i treni della linea 8 continueranno a circolare da e per l’aeroporto di Barajas, ma senza fermarsi a quella fermata). Inoltre, Metro de Madrid rafforzerà le linee 1, 5, 6 e 10. Per raggiungere l’area del vertice bisognerà prendere una navetta dalla stazione Mar de Cristal alla porta nord di Ifema. I viaggi sugli autobus saranno gratuiti.

La Polizia Municipale stabilirà un perimetro compreso tra 300 e 500 metri attorno agli alloggi delle delegazioni all’interno del quale sarà vietato il parcheggio delle auto private. In totale, 43 hotel ospiteranno i partecipanti al vertice della Nato. Il tasso di occupazione delle camere d’albergo nei giorni del summit sarà tra il 90% e il 100%.