Home news MOTORI FERRARI IN UN MAGAZZINO DEL “RUBATO”: TRE ARRESTI

MOTORI FERRARI IN UN MAGAZZINO DEL “RUBATO”: TRE ARRESTI

149
0
Condividi

Scoperto dai carabinieri a Settimo Torinese, in via Cascina Borniola, un vero e proprio magazzino del rubato, in cui erano stoccati 50 motori Ferrari, destinati a veicoli Maserati, rubati. Il loro valore è di poco meno di un milione. Nel magazzino, hanno trovato anche 4.561 chili di cavi in rame, quasi certamente rubati, per un valore complessivo 250mila euro. Tre le persone fermate, Gabriel Banga Marius, 49 anni, romeno, residente a Torino, Bianca Angelica Banga, 47 anni, romena, residente a Torino, e Ezio Giacomo Negro, 64 anni, di Torino, sono ritenuti responsabili di ricettazione. I furti erano avvenuti in due distinti momenti. Il 1 maggio 2017, nel piazzale di una ditta di Moncalieri, erano state rubate due motrici di alcuni camion. Per uscire i ladri avevano sfondato un cancello. Poco dopo, nel piazzale di una ditta di Rivoli, un rimorchio che trasportava i motori Ferrari era stato agganciato da una delle motrici rubate.

MOTORI FERRARI IN UN MAGAZZINO DEL “RUBATO”: TRE ARRESTI ultima modifica: 2017-06-01T10:36:35+00:00 da Redazione Rete 7