Home Cronaca MALTEMPO ITALIA: allerta GIALLA oggi, venerdì 18 maggio, ecco le regioni interessate

MALTEMPO ITALIA: allerta GIALLA oggi, venerdì 18 maggio, ecco le regioni interessate

120
Condividi

: allerta GIALLA oggi, venerdì 18 maggio, ecco le regioni interessate


MALTEMPO ITALIA – Il CENTRO FUNZIONALE CENTRALE DELLA PROTEZIONE CIVILE – Assunte le comunicate dai Centri Funzionali Decentrati di tutte le Regioni e Province autonome

IL DI CRITICITÀ NAZIONALE/ALLERTA – Per la giornata di oggi, Venerdì 18 maggio 2018:

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO / ALLERTA GIALLA: : Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro, Litoranea

: Puglia Centrale Bradanica, Basso Ofanto, Puglia Centrale Adriatica, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Salento, Bacini del Lato e del Lenne


ORDINARIA CRITICITA’ PER / ALLERTA GIALLA: : Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell’Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro

Puglia: Puglia Centrale Bradanica, Basso Ofanto, Puglia Centrale Adriatica, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Salento, Bacini del Lato e del Lenne

: Alto Piave

Per le Regioni Abruzzo, Sardegna e e per la Provincia Autonoma di Bolzano il bollettino riguarda solo la valutazione del rischio idrogeologico e idraulico, non essendo ancora il rischio temporali oggetto di valutazione secondo le Indicazioni Operative del Capo Dipartimento della Protezione Civile del 10 febbraio 2016.

Regione Veneto: La criticità geologica su vene-A è limitata al di Perarolo di Cadore (BL), dove permane la situazione di criticità legata alla frana della Busa del Cristo oggetto di monitoraggio da parte degli uffici della Regione del Veneto – Direzione Protezione Civile e Polizia Locale.

 

Courtesy Antonio Chiera
MALTEMPO ITALIA: allerta GIALLA oggi, venerdì 18 maggio, ecco le regioni interessate ultima modifica: 2018-05-18T07:47:34+02:00 da - Courtesy Antonio Chiera