“Mamma ti amava” ha scritto qualcuno alla piccola Elena

AGI – “Non so perché la tua mamma ha deciso di farti questo. Anch’io sono mamma e amo mia figlia più di qualsiasi cosa al mondo. Non pensare che non ti abbia amato perché andare via con questo ricordo è terribile. Non si può perdonare ma si può cercare di capire che malgrado tutto sei stata amata”.

È lo scritto di un biglietto lasciato su un cuscino a forma di cuore con una bambolina, ritrovato accanto alla buca nella quale è stato trovato sepolto il cornicino di Elena, la piccola 4 anni uccisa dalla madre, Martina Patti, a poche centinaia di metri della loro casa di Mascalucia. Accanto al biglietto e al cuore, anche dei fiori di garofano e una bambolina di pezza.

“Siamo sconcertati dinanzi a un gesto inimmaginabile. La nostra pietà e la nostra vicinanza alla famiglia per la perdita di un angelo, una creatura così bella, va alla famiglia questa morte ha portato tanta separazione. Per onorare al meglio la piccola Elena non si deve continuare in un clima di vendetta e di astio, ma in questo momento fermiamoci, riflettiamo e preghiamo. Attendiamo dal Signore le risposte per un futuro più sereno e riconciliato” ha detto il vescovo di Catania, monsignore Luigi Renna commentando la  morte della piccola. Renna ha annunciato che andrà a Mascalucia, paese nel quale è avvenuta la tragedia, per un momento di preghiera.