Maxi multa a Google in Russia per aver fatto propaganda

AGI – Un tribunale di Mosca ha condannato Google a pagare una multa da 21 miliardi di rubli, pari a 363 milioni di euro, per non aver cancellato alcuni contenuti che denunciavano l’offensiva militare russa in Ucraina.

Lo ha annunciato l’Authority per le telecomunicazioni russa, Roskomnadzor, precisando che la sanzione è stata comminata perché Youtube, che appartiene a Google, non ha bloccato “false informazioni” sull’offensiva russa in Ucraina e altri contenuti “propagandistici dell’estremismo e del terrorismo” o che “invitano minori a partecipare a manifestazioni non autorizzate”.