Home Telegiornale MENSE E PULIZIE, 20MILA LAVORATORI IN SCIOPERO “PAGATI SEMPRE MENO APPALTO DOPO...

MENSE E PULIZIE, 20MILA LAVORATORI IN SCIOPERO “PAGATI SEMPRE MENO APPALTO DOPO APPALTO””

993
0
Condividi

E’ scattata davanti alla Prefettura in Piazza Castello a Torino la protesta dei lavoratori delle mense, pubblici esercizi, agenzie di viaggio e multiservizi per chiedere il rinnovo del contratto scaduto da 4 anni. Alcuni delegati di Cgil, Cisl e Uil hanno incontrato il Prefetto per illustrare la situazione dei lavoratori del settore i cui contratti collettivi nazionali sono scaduti dal 2013.
“Ci chiedono di tagliare diritti importanti e irrinunciabili, sia economici che normativi, come il mantenimento delle condizioni acquisite nei cambi di appalto e il pagamento della carenza malattia –spiegano le sigle sindacali-. Per difendere i diritti acquisiti e per rinnovare i contratti, adeguando il salario con aumenti dignitosi, i lavoratori hanno già scioperato il 31 marzo a Roma. Non è bastato”

MENSE E PULIZIE, 20MILA LAVORATORI IN SCIOPERO “PAGATI SEMPRE MENO APPALTO DOPO APPALTO”” ultima modifica: 2017-06-12T14:17:46+00:00 da Redazione Rete 7