Migranti in difficoltà e incidenti con Guardia costiera libica

LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS/MNA) – Un gruppo di migranti è in difficoltà nel Mediterraneo centrale e chiede di essere salvato, secondo l’ONG internazionale Alarm Phone. I 25 migranti, tra cui quattro minorenni, sono partiti dalla Libia due giorni fa. Alarm Phone ha detto che il motore non funziona e che ai migranti non è rimasto più cibo. La ONG sollecita un salvataggio immediato.
Ore prima, Alarm Phone aveva allertato le autorità riguardo a un altro gruppo di migranti in difficoltà fuggiti dalla Libia su una barca di legno. Il gruppo di circa 100 migranti è senza carburante e il motore ha smesso di funzionare.
Nel frattempo, all’inizio di questa settimana, la guardia costiera libica ha inseguito due imbarcazioni nella zona di ricerca e salvataggio di Malta. Secondo la ONG tedesca Sea Watch, le “milizie libiche” hanno intercettato 130 migranti e sono stati “riportati con la forza in Libia, subendo abusi”.
In un altro incidente, Sea Watch ha riferito che la milizia libica ha rubato il motore del gommone e ha cominciato a sparare alla barca vuota.
La Libia è considerata il paese principale di transito per i migranti che cercano di raggiungere l’Europa, in particolare attraverso la costa italiana. Secondo gli ultimi dati dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), oltre 153.000 migranti hanno raggiunto l’Italia quest’anno dalla Tunisia e dalla Libia.
– Foto: Sea Watch International –
(ITALPRESS).