Home news MORTE PERUVIANO, UN ARRESTO A TORINO

MORTE PERUVIANO, UN ARRESTO A TORINO

100
0
Condividi

Svolta nelle indagini sulla morte a Torino di Christian Fuentes Sanchez, il peruviano di 40 anni cui la polizia aveva bloccato il funerale. Un romeno di 25 anni, Bogdan Mogos Georgel, è stato arrestato con l’accusa di omicidio preterintenzionale. Lo scorso fine settimana avrebbe malmenato in un locale la vittima, deceduta dopo due giorni in ospedale.
Prima di morire, il peruviano aveva mandato un messaggio WhatsApp ai parenti in cui raccontava di essere stato picchiato.
Ad avviare le indagini è stata la denuncia della sorella. “Mio fratello – aveva detto – è stato ucciso”.
Il giovane romeno ha raccontato alla squadra mobile che Fuentes Sanchez aveva bevuto e che nel bar stava diventando molesto. “Mi ha colpito. Io l’ho spinto per allontanarlo, non con violenza. Ma lui, ubriaco, non si teneva in piedi. Ed è caduto”: questa è la versione fornita dall’arrestato, assistito dall’avvocato Wilmer Perga, al pm Gianfranco Colace che coordina le indagini della squadra mobile.”Ho chiamato l’ambulanza, mi hanno detto che stava bene e così sono tornato a casa”, ha aggiunto il romeno, incensurato, che si è detto “sconvolto”.“Quando, invece, ha scoperto che era morto, spiega il suo avvocato, mi ha chiamato subito e abbiamo preso un appuntamento in questura”.
L’autopsia sul corpo del peruviano dovrà stabilire se il colpo ricevuto davanti al bar venerdì notte sia stata davvero la causa della morte dell’uomo o se le ragioni siano altre. La squadra mobile aveva sequestrato anche le cartelle cliniche dell’ospedale dove Fuentes Sanchez è rimasto ricoverato tre giorni.

MORTE PERUVIANO, UN ARRESTO A TORINO ultima modifica: 2017-07-29T13:29:11+00:00 da Redazione Rete 7