Mosca annuncia: “Preso il controllo di Marinka”. Kiev smentisce

AGI – “Vigilia di Natale ucraina in tempo di guerra: i nostri guerrieri hanno abbattuto non solo circa 30 droni Shahed e diversi missili, ma anche altri due aerei russi Su. I terroristi russi hanno perso cinque aerei in una settimana. Questo Natale crea l’atmosfera giusta per l’intero anno a venire: l’atmosfera delle nostre capacità. Capacità di negoziazione con i partner. Capacità di rafforzare il nostro scudo celeste. Capacità di difendere la nostra patria dai terroristi russi”.

Lo ha scritto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su X, sottolineando che “più forte è la nostra difesa aerea, meno demoni russi saranno nei nostri cieli e sulla nostra terra”. Il leader di Kiev ha ringraziato “tutti i nostri guerrieri per la loro precisione e forza! Apprezzo tutti coloro che garantiscono la difesa del nostro Paese sia a Natale che nei giorni feriali, che resistono agli attacchi nemici e mostrano fermezza ovunque si trovino, nell’Est e nel Sud o ai confini del nostro Paese, coloro che sono in battaglia e nelle posizioni, coloro che salvano e guariscono persone”.

“Tutti i nostri servizi di emergenza. Tutti coloro che aiutano. Sono grato a ciascuno di voi! Buon Natale, cari ucraini! Possa questo periodo luminoso rendere più luminoso per noi l’intero prossimo anno”, ha concluso Zelensky. 

Mosca, intanto, ha annunciato che le sue truppe controllano completamente la città di Marinka, nella regione di Donetsk, Ucraina orientale. “Le nostre unità d’assalto oggi hanno completamente liberato l’insediamento di Marinka”, ha riferito il ministro della Difesa Sergei Shoigu al presidente Vladimir Putin, in un incontro trasmesso dalla televisione di Stato. Il leader del Cremlino si è congratulato, definendolo un “successo”. 

 

Kiev smentisce Mosca, scontri per Marinka proseguono

È “sbagliato” affermare che Marinka sia stata completamente conquistata dalle forze russe. È la smentita arrivata dal portavoce dell’esercito ucraino Oleksandr Shtupun, secondo il quale “i combattimenti” per la cittadina del Donetsk “continuano” e all’interno del distretto si trovano ancora soldati ucraini. “La città è completamente distrutta”, ha affermato.