Home news Cultura MUSICISTI OCCUPANO SOVRINTENDENZA REGIO “NOSTRO FUTURO A RISCHIO”

MUSICISTI OCCUPANO SOVRINTENDENZA REGIO “NOSTRO FUTURO A RISCHIO”

55
0
Condividi

I lavoratori del Teatro Regio di Torino, rappresentanti di orchestrali, coro e sindacati Cgil-Slc, Fistel-Cisl, UilCom e Filas hanno ‘occupato’ l’ufficio della soprintendenza dell’ente. Una iniziativa simbolica, con vero e proprio concerto nell’ufficio, per testimoniare la propria preoccupazione per il futuro degli enti lirici italiani e dei lavoratori, in merito alla legge 160/2016 che prevede il declassamento degli enti che non presentano il bilancio in pareggio. “Sono a rischio non solo il nostro lavoro ma il patrimonio culturale italiano e la qualità dei nostri musicisti sempre più amati all’estero, ma non nel loro Paese”, commenta Pietro Gabriele, della Cgil.

MUSICISTI OCCUPANO SOVRINTENDENZA REGIO “NOSTRO FUTURO A RISCHIO” ultima modifica: 2017-06-16T18:39:53+00:00 da Redazione Rete 7