Home news ‘NDRANGHETA: DIA CONFISCA BENI A ESPONENTE DI CUORGNE’

‘NDRANGHETA: DIA CONFISCA BENI A ESPONENTE DI CUORGNE’

34
0
Condividi
san giuseppe vesuviano nella foto l'abitazione dove e stato arrestato il boss mario fabbrocino ph.cesare abbate.

La Direzione Investigativa Antimafia di Torino ha dato esecuzione al decreto di confisca di beni, emesso dal Tribunale, nei confronti di Giuseppe Salvatore Racco, 42 anni, ritenuto esponente dell’ ‘ndrangheta di Cuorgnè.
Attualmente è detenuto per la condanna definitiva di 5 anni e 5 mesi per associazione mafiosa, sequestro di persona e detenzione di armi. A Racco, che dopo la sentenza si era reso latitante in Santo Domingo per 9 mesi circa, il Tribunale ha anche applicato la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per anni tre.
Il sequestro, che conferma il sequestro anticipato dei beni avvenuto nel 2016, riguarda, tra l’altro, due ville situate a Prascorsano (Torino), entrambe costruite senza alcuna autorizzazione e mai denunciate agli Uffici del Territorio.

‘NDRANGHETA: DIA CONFISCA BENI A ESPONENTE DI CUORGNE’ ultima modifica: 2017-07-12T10:46:14+00:00 da Redazione Rete 7