“Nessuno fermerà la Russia”. Il discorso di fine anno di Putin

AGI – Nel suo tradizionale discorso televisivo di fine anno, il presidente russo Vladimir Putin ha assicurato ai suoi connazionali che “non c’è una forza in grado di fermare il progresso” del Paese. Putin ha fatto gli auguri aI militari impegnati in in Ucraina definendoli “eroi”. 

Putin ha elogiato l’esercito russo chiedendo “unità” in un discorso insolitamente breve in cui non ha menzionato esplicitamente il conflitto in Ucraina. In netto contrasto con l’anno scorso, quando il capo del Cremlino era affiancato da soldati in uniforme, Putin ha descritto il 2024 come “l’anno della famiglia”.
“Abbiamo ripetutamente dimostrato che siamo in grado di risolvere i compiti più difficili e che non ci tireremo mai indietro, perché non c’è forza che possa dividerci”, ha detto Putin nel discorso trasmesso dalla TV statale.

“A tutti coloro che sono in servizio, in prima linea nella lotta per la verità e la giustizia”, ha detto Putin, “voi siete i nostri eroi. I nostri cuori sono con voi. Siamo orgogliosi di voi, ammiriamo il vostro coraggio”.

Il discorso televisivo di Capodanno, che continua una tradizione iniziata dal leader sovietico Leonid Brezhnev, è un punto fermo delle vacanze in Russia, visto in milioni di famiglie. Va in onda poco prima di mezzanotte in ciascuno degli 11 fusi orari della Russia e di solito èun riepilogo degli eventi dell’anno passato e degli auguri per l’anno a venire.