Home Cronaca NEVE A TORINO, DISAGI PER FERROVIE E AUTOSTRADE DEL PIEMONTE

NEVE A TORINO, DISAGI PER FERROVIE E AUTOSTRADE DEL PIEMONTE

118
Condividi

Torna la a Torino. Dopo i caduti agli inizi di dicembre, una nuova precipitazione a carattere nevoso ha interessato il capoluogo subalpino sin dalle prime ore di lunedi. NEssuna particolare conseguenza sulla circolazione. Le temperature si sono attestate tra i zero gradi in città ai quasi -4 in alta collina. E quanto si legge in una nota del Comune fa inoltre sapere: L’impegno dei mezzi dell’Amiat è quello di routine, ma costante: il livello “verde” si attiva al primo allarme meteo con una funzione preventiva e di monitoraggio nel corso del quale viene sparso il sale sulle strade per rallentare il deposito della a terra. Livello che verrà mantenuto anche a fine nevicata per affrontare eventuali ghiacciate, anche se, secondo le previsioni del tempo, dovrebbe essere scongiurata la formazione di ghiaccio nelle ore notturne. Si conferma l’appello lanciato nei giorni scorsi a conduttori, proprietari e amministratori di edifici prospicenti i marciapiedi a garantire la completa sicurezza dei passanti. Sospeso il blocco alla circolazione delle auto diesel Euro 3 e 4 che erano state fermate per le elevate concentrazioni di Pm10 nell’aria. Nessun problema, dunque, a Torino, Disagi che invece hanno colpito il resto del Piemonte e in particolare chi ha scelto il treno come mezzo di trasporto. Quattro cancellati sulla linea Ivrea – Aosta. Sulla Torino Bardonecchia, a causa dell’accumulo di sui binari, sei treni regionali hanno fatto capolinea a Bussoleno e sono stati sostituiti da bus tra Bardonecchia e Bussoleno.
Ghiaccio, invece, sulle linee Genova-Acqui Terme e Genova-Busalla-Arquata, rimaste per ore sospese al traffico ferroviarioin un provvedimento – spiegano da Trenitalia – resosi necessario per il perdurare delle avverse condizioni meteo e la conseguente formazione di ghiaccio sulla linea di alimentazione elettrica dei treni”. Otto I treni cancellati sulla linea Genova-Ovada-Acqui Terme e tredici sulla Genova-Busalla-Arquata Scrivia e ritorno.
Ritardi anche sul nodo di Torino, dove però non è stata la neve a creare disagi bensì un treno partito da Torino Stura direzione Asti che si è rotto prima della stazione Lingotto. Ci è voluta un’ora per trascinare il convoglio all’interno della stazione ma lo stop ha creato ritardi a catena sulla linea per Asti e sulle altre che attraversano il passante di Torino.
Situazione critica anche sulle , in particolare nel Piemonte Sud. A causare problemi, il gelicidio, ovvero la pioggia che gela appena posata sull’asfalto, all’origine di un maxitamponamento sulla A6 Torino-Savona, nel tratto tra Mondovì e Ceva. L’autostrada è stata chiusa al transito in entrambi i sensi. Non va meglio anche sulle statali: i due valichi internazionali del Tenda e della Maddalena sono tuttora chiusi al transito. Quindi per raggiungere la Francia dal Cuneese le vie più veloci restano il Frejus o Ventimiglia.
Problemi anche sull’autostrada A5 Torino-Aosta, in particolare al traforo del Monte Bianco dove i mezzi pesanti vengono bloccati a Ivrea e a Santhià e rimandati indietro verso Torino, oppure dirottati sull’A4 Torino-Milano e fatti proseguire verso il capoluogo piemontese, dove l’alternativa è l’attesa all’autoporto di Pescarito di un miglioramento delle condizioni meteo oppure il percorso alternativo verso il traforo del Fréjus.

NEVE A TORINO, DISAGI PER E AUTOSTRADE DEL PIEMONTE ultima modifica: 2017-12-11T18:34:15+01:00 da Redazione Rete 7