No Green pass, centinaia di mezzi pronti a invadere Bruxelles

AGI – Centinaia di mezzi che partecipano ai “convogli della libertà” contro il green pass si preparano ad entrare a Bruxelles nell’ambito della protesta a livello europeo. Secondo la polizia francese, circa 1.300 veicoli hanno fatto tappa domenica vicino a Lille, non lontano dal confine con il Belgio.

Le autorità belghe hanno intanto vietato qualsiasi manifestazione nella capitale “con veicoli a motore” e hanno annunciato di aver adottato misure “per prevenire il blocco della regione di Bruxelles”. La polizia della capitale ha postato avvisi sui propri social network in francese, olandese, tedesco e inglese, vietando manifestazioni con veicoli, raccomandando di non guidare fino a Bruxelles e indirizzando i convogli verso un parcheggio del parco espositivo alla periferia della città.

Anche i partecipanti a una manifestazione simile all’Aia hanno anche annunciato la loro intenzione di virare verso Bruxelles. Venerdì il premier belga, Alexander de Croo, ha suggerito ai manifestanti di desistere dall’andare a Bruxelles e ha chiesto loro di “protestare nei loro Paesi”.

Sono previsti controlli al confine e i veicoli diretti alla capitale nonostante il divieto saranno dirottati, hanno avvertito le autorità belghe. L’aeroporto di Bruxelles ha raccomandato ai viaggiatori di prendere precauzioni e di utilizzare il treno per arrivare allo scalo nel timore dei blocchi stradali.