Nove semplici regole per risparmiare fino a 10 mila litri d’acqua l’anno

AGI – Con l’Italia che ha sempre piu’ ‘sete’ a causa della siccità ecco un breve vademecum che consente di risparmiare “fino a 10mila litri di acqua all’anno”. Sono dieci semplici ‘regole’ di comportamento individuale con l’obiettivo di non sprecare il prezioso bene, elaborate da Utilitalia, la federazione che riunisce le imprese dei servizi pubblici dell’acqua, dell’ambiente, dell’energia elettrica e del gas in Italia.

  1. “avvitare un ‘frangigetto’ al rubinetto. Il frangigetto è un miscelatore acqua-aria che consente un risparmio 6-8 mila litri anno”;
  2. “riparare rubinetti o water che perdono. Possono arrivare sprecare anche 100 litri al giorno”;
  3. “scegliere uno scarico wc con pulsanti a quantità differenziate o direttamente una manopola di apertura e chiusura. Risparmio ottenibile 10 – 30 mila litri all’anno”;
  4. “preferire la doccia al bagno in vasca. In doccia il consumo è di 40-60 litri di acqua, per una vasca è di due o tre volte superiore”;
  5. “quando ci si lavano i denti o ci si rade, evitare di tenere aperto il rubinetto: risparmio 5 mila litri anno”;
  6. “elettrodomestici: metterli in funzione solo a pieno carico. Si risparmiano 8-11 mila litri anno e si risparmia anche energia elettrica”;
  7. “lavare l’auto solo quando necessario e utilizzando il secchio anziché il tubo. Si potranno risparmiare oltre 100 litri di acqua a lavaggio”;
  8. “innaffiare le piante e gli orti alla sera, quando le perdite per evaporazione sono ridotte: risparmio 5-10 mila litri anno”;
  9. “l’acqua della pasta o del riso è ottima per innaffiare le piante: risparmio 1400 – 1800 litri all’anno”.