Home Cronaca NUOVE TARIFFE GTT, LA VOCE DEI TORINESI

NUOVE TARIFFE GTT, LA VOCE DEI TORINESI

75
Condividi

Cambiamenti in vista per chi utilizza il servizio di trasporto . Infatti, da lunedì, le tariffe dei vedranno degli , ma anche una rivoluzione nel metodo di gestione dell’uso dei biglietti su bus e tram. Siamo andati in centro per capire cosa pensano i torinesi e soprattutto se sono pronti a questo tipo di cambiamento.

UNA RIFORMA APPROVATA A MARZO

Parte la riforma tariffaria del trasporto pubblico torinese che entrerà in vigore dal 1° luglio.
Lo scorso 13 marzo la giunta comunale ha varato la delibera che introduce novità come biglietto unico urbano e suburbano a 1,70 euro con una validità di 100 minuti, giornaliero Daily a 3 euro, multi-day per 7 giorni a 17,50 euro. E, ancora, tariffe per studenti estese a tutti gli under 26 e abbonamenti in base all’Isee per giovani e over 65 residenti a o con contratto d’affitto o in città. E, soprattutto, addio al biglietto cartaceo non elettronico a partire dal primo luglio.
Le tariffe per i giovani andranno, in base all’Isee, da 158 a 258 euro l’anno, mentre per gli abbonamenti over 65 da 118 a 188 euro. Viene inoltre introdotto l’abbonamento Formula U mensile sliding, in vendita solo online, valido 1 mese dal momento dell’.

LE TARIFFE NEL DETTAGLIO: I BIGLIETTI

Il biglietto di carta scompare in quanto la quasi totalità dei titoli di viaggio saranno su supporto elettronico ( card o chip on paper).

 

Rimangono su carta solo i biglietti integrati per cui è stata già avviata la procedura per la sostituzione con i chip on paper. Debutta il nuovo biglietto City con validità di 100 minuti sulla urbana + suburbana (e una corsa in metro) al prezzo di 1,70 euro, acquistabile sia su smart card che su supporto chip on paper.

 

Il biglietto Daily (valido fino al termine del servizio del giorno della prima validazione sulla rete urbana + suburbana e con viaggi metro illimitati) potrà essere acquistato sia su smart card a 3,00 euro sia su supporto chip on paper a 4,00 euro.

 

Il MultiDaily7 (composto da 7 biglietti Daily utilizzabili in giornate a scelta sulla rete urbana + suburbana e con viaggi metro illimitati) è disponibile solo sulla smart card a 17,50 euro. Per chiarezza verso l’utente ed evitare l’utilizzo non voluto di titoli più costosi, sulla smart card non potranno essere caricati contemporaneamente biglietti City e Daily.

 

In questo modo l’utente a seconda delle sue necessità (un solo viaggio o utilizzo multiplo) sceglie cosa caricare sulla smart card, acquistando eventualmente l’altro titolo su supporto chip on paper. Su ogni smart card è possibile caricare fino a 6 titoli di viaggio (biglietti e abbonamenti). Su supporto chip on paper sono disponibili anche i biglietti Tour validi 48 e 72 ore, al prezzo rispettivamente di 7,50 e 10,00 euro.

 

Sempre dal 2 luglio non sarà più emesso dai parcometri il biglietto cartaceo di corsa semplice. 

 

Con la diminuzione del biglietto giornaliero, diminuisce anche il biglietto Park&Ride che consente di lasciare l’ in uno dei parcheggi di interscambio (Caio Mario, Stura, Venchi Unica) e utilizzare tutti i mezzi pubblici: il Park&Ride acquistato alle casse automatiche dei parcheggi avrà un costo complessivo di 5,00 euro (invece di 6,00 euro).

LE TARIFFE NEL DETTAGLIO: GLI ABBONAMENTI

Gli abbonamenti Under 26 (per i giovani residenti a Torino e sotto i 26 anni che sostituisce quello promozionale riservato agli studenti) e Over 65 (riservato ai residenti a Torino con più di 65 anni), sono in vendita dal 26 giugno.

 

Per gli abbonamenti Under 26 e Over 65 viene introdotto il sistema ISEE, esteso nel caso dei giovani a coloro che hanno un regolare contratto di affitto o soggiornano in un collegio universitario. Coloro che usufruiscono delle agevolazioni possono acquistare l’abbonamento tramite l’e-commerce o presso i Centri servizi al cliente, presentando, o caricando on line, la certificazione ISEE ottenuta dai Caf o da Inps.

 

L’abbonamento agevolato è immediatamente utilizzabile dopo l’attivazione, ma sarà successivamente da confermare (con una nuova attivazione) dopo aver ricevuto da GTT una comunicazione dell’esito positivo delle verifiche effettuate sulla correttezza della dichiarazione ISEE presentata. L’attivazione deve essere effettuata presso le validatrici gialle a bordo di tram e bus lunghi, le emettitrici automatiche delle stazioni metro o i dispositivi posti all’esterno dei Centri servizi al cliente.

 

Gli abbonamenti acquistati nel 2018 potranno usufruire della detrazione IRPEF del 19% per un massimo di 250,00 euro. E’ quindi importante conservare le ricevute di pagamento da allegare alla dichiarazione dei redditi 2019.

NUOVE TARIFFE GTT, LA VOCE DEI TORINESI ultima modifica: 2018-06-28T18:02:50+02:00 da Redazione Rete 7