Home Eventi Nuovi presidenti in cinque parchi nazionali italiani

Nuovi presidenti in cinque parchi nazionali italiani

5
Condividi

Parco della Sila, Cinque Terre, Parco del Gargano, Parco delle Dolomiti Bellunesi e Parco dell’Alta Murgia avranno nuovi indirizzi politici. 

Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha firmato i decreti di nomina dei presidenti di cinque parchi nazionali. Si tratta nello specifico del generale Francesco Curcio alla guida del Parco della Sila, della giornalista e presidente del Wwf Donatella Bianchi al Parco delle Cinque Terre, di Pasquale Pazienza al Parco del Gargano, di Ennio Vigne al Parco delle Dolomiti Bellunesi e di Francesco Tarantini al Parco dell’Alta Murgia.

“Si tratta di grandi professionisti che hanno dedicato la loro vita alla tutela dell’ambiente – ha affermato il ministro Costa – che vengono dal mondo della società civile, persone che hanno una visione di sviluppo, di tutela e di valorizzazione di questi territori di cui ciascuno è figlio. Sono persone che sono nate e cresciute in quei territori che conoscono bene e inoltre hanno dei curricula di tutto rispetto. Parliamo di figure diverse tra loro, e tutte persone che non hanno bagagli elettoralistici. Queste nomine sono state individuate in concerto con i presidenti delle Regioni e successivamente saranno esaminate dalle commissioni parlamentari. È stata una decisone frutto di un colloquio intenso e anche di una mediazione tra idee che inizialmente non collimavano, ma adesso sono molto soddisfatto perché siamo riusciti a trovare nomi di alto profilo”.

Fonte:  www.minambiente.it

Nuovi presidenti in cinque parchi nazionali italiani ultima modifica: 2019-09-04T11:47:02+02:00 da Redazione Rete 7