Home news OPERAI INFEDELI RUBAVANO INIETTORI. DANNI AD UN’AZIENDA PER 100 MILA EURO

OPERAI INFEDELI RUBAVANO INIETTORI. DANNI AD UN’AZIENDA PER 100 MILA EURO

114
0
Condividi

100mila euro di ammanco dovuto alla “sparizione” di un ingente quantitativo di iniettori di varie tipologie ha costretto la Powertrain di Via Puglia a Torino a correre ai ripari, denunciando il fatto al Commissariato di zona. Da qui sono scattate le indagini che hanno portato al rinvio a giudizio di tre
dipendenti, sorpresi dai poliziotti all’uscita dello stabilimento con materiale appartenente all’azienda.
Uno degli operai, inoltre, utilizzava la sua postazione con il relativo macchinario per nascondere hashish e un bilancino di precisione. Le indagine erano partite nel 2016. Grazie all’uso di telecamere nascoste, gli agenti hanno filmato tutto quanto succedeva nello stabilimento, rinvenendo alcuni iniettori, parecchi
chilogrammi di “punte di mola” e arnesi vari. Nel corso delle perquisizioni nelle abitazioni dei tre, sono stati trovati altri iniettori e manufatti di proprietà dell’azienda, e in un caso ulteriore sostanza stupefacente, più un altro bilancino di precisione e la somma in contanti di oltre 8mila euro. Un operaio è stato arrestato mentre gli altri due dipendenti sono indagati a piede libero.

OPERAI INFEDELI RUBAVANO INIETTORI. DANNI AD UN’AZIENDA PER 100 MILA EURO ultima modifica: 2017-07-27T13:04:49+00:00 da Redazione Rete 7