Pasqua con vento e freddo ma migliora a Pasquetta

AGI – L’alta pressione che nei giorni scorsi ha garantito condizioni meteo stabili all’Italia si è indebolita, e una perturbazione proveniente dai Balcani lambisce il Paese.

La massa d’aria fredda l’accompagna si riverserà in parte anche sul territorio italiano proprio durante queste feste di Pasqua.

I suoi effetti si faranno sentire con un marcato rinforzo dei venti di Bora, di Grecale e di Tramontana e un generale calo delle temperature. Il crollo termico sarà più sensibile sulle regioni adriatiche e meridionali, dove i valori scenderanno temporaneamente al di sotto della norma.

In compenso il tempo resterà in prevalenza soleggiato, ma a Pasqua ci sarà il rischio di rovesci o temporali sulle estreme regioni meridionali.

Le previsioni meteo per la Pasqua 2022

È una domenica di Pasqua con cielo nuvoloso o molto nuvoloso su Abruzzo, Molise e regioni meridionali: rovesci e temporali sparsi su Calabria e Sicilia; a carattere più isolato qualche debole pioggia anche su Puglia e Basilicata.

Tempo in prevalenza soleggiato sul resto d’Italia, salvo un po’ di nuvole in mattinata sulle regioni di Nord-Ovest.

Temperature massime in sensibile diminuzione soprattutto su Adriatiche, sud e Sicilia; calo anche di 7-8 gradi, al di sotto della norma nel versante adriatico.

Attenzione ai venti di Bora, Grecale e Tramontana al Centro-Sud, raffiche localmente di burrasca, fino a 70-80 Km/h.

I mari diverranno tutti mossi o molto mossi, localmente agitati lo Ionio e il Tirreno occidentale.

Le previsioni meteo per Pasquetta

Lunedì di Pasquetta con condizioni meteo stabili e ampi spazi soleggiati su tutta l’Italia. Innocua nuvolosità in transito al Nord-Est, in maniera residuale al Sud e lungo l’Appennino.

Sarà tuttavia una giornata ancora relativamente fresca, con valori al di sotto della media soprattutto sulle regioni adriatiche e al Sud.

Venti settentrionali specialmente al Centro-Sud, ma in leggera attenuazione; ventilazione localmente ancora tesa su medio Adriatico e al Sud, dove i mari si presenteranno molto mossi.