Poker di medaglie per gli azzurri agli Europei di nuoto

AGI – Alberto Razzetti, autore di una prestazione superlativa nellw acque dello ‘Stadio del Nuoto’ al Foro Italico, ha vinto i 400 misti con il tempo di 4’10”60, precedendo l’ungherese David Verraszto (4’12”58). Bronzo all’altro italiano Pier Andrea Matteazzi (4’13”29) che tra i 150 e l’arrivo ha difeso il terzo posto.

Per Razzetti, 23 anni, di Lavagna, portacolori delle Fiamme Gialle, si tratta del primo titolo continentale assoluto individuale dopo l’argento nel maggio 2021. In carriera Alberto Razzetti ha conquistato il titolo mondiale in vasca corta nel 2021 nei 200 farfalla e quello europeo, sempre in vasca corta, nei 200 farfalla nel novembre 2021 a Kazan.

Dal sincro era arrivata la prima medaglia per gli italiani conquistata dalle azzurre nel team tech sincro che si classificano al secondo posto. Per il team italiano l’argento arriva con il punteggio di 90.3772. ù

La squadra composta da Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Marta Iacoacci, Marta Murro ed Enrica Piccoli, è seconda all’Ucraina che ha vinto l’oro con  92.5106 punti. Medaglia di bronzo alla Francia con 88.0093 punti.
Tra le azzurre che compongono la squadra, Enrica Piccoli e Domiziana Cavanna sono atlete del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro della Polizia di Stato.

È medaglia d’argento l’Italia nella 4×200 stile libero maschile al termine del programma della prima giornata della 36esima edizione dei Campionati europei di nuoto. Gli azzurri Marco De Tullio, Lorenzo Galossi (16 anni), Gabriele Detti e Stefano Di Cola hanno concluso in 7’06”25. Oro all’Ungheria trascinata da un eccellente Kristof Milak in ultima frazione (7’05”38), bronzo alla Francia (7’06”97).