Home news PSICOLOGA MORTA IN CASA AD ALESSANDRIA: ANCORA GIALLO SULLE CAUSE

PSICOLOGA MORTA IN CASA AD ALESSANDRIA: ANCORA GIALLO SULLE CAUSE

279
0
Condividi

Incidente domestico, suicidio o omicidio. Ancora giallo sulla morte di Emanuela Baretto, 43 anni, trovata senza vita nella sua casa di via della Cappelletta, ad Alessandria. La donna, riversa vicino alla porta del bagno tra vetri e sangue, aveva una grossa scheggia infilata in una gamba che le ha reciso l’arteria femorale e nell’alloggio c’era la vetrata di una finestra in frantumi. Laureata in psicologia, la ragazza, seguiva delle terapie e non risulta che esercitasse la professione, se non saltuariamente. Molti insolite anche le sue abitudini di vita: di giorno infatti dormiva, per uscire la sera e rincasare nelle prime ore del mattino.

PSICOLOGA MORTA IN CASA AD ALESSANDRIA: ANCORA GIALLO SULLE CAUSE ultima modifica: 2017-06-12T16:51:45+00:00 da Redazione Rete 7