Home Cronaca PUSHER TRADITO DA UN SELFIE, ARRESTATO DALLA POLIZIA

PUSHER TRADITO DA UN SELFIE, ARRESTATO DALLA POLIZIA

14
Condividi

Otto chili di marijuana sono stati sequestrati dalla polizia in un appartamento di Torino. La scoperta grazie a un selfie, presente nel cellulare di un cittadino di origini nigeriane fermato per un controllo tra corso Vercelli e via Feletto. L’uomo ha nascosto un mazzo di chiavi in suo possesso ai poliziotti che, grazie a quella foto, sono risaliti all’abitazione di via Lorenzo Bruno. La droga era nascosta in due sacchi all’interno di un armadio. L’appartamento, oltre che dal cittadino nigeriano, era occupato da una sua connazionale di 26 anni. Entrambi sono stati arrestati. Nel corso della perquisizione, gli agenti hanno anche sequestrato due bilancini di precisione

PUSHER TRADITO DA UN SELFIE, ARRESTATO DALLA POLIZIA ultima modifica: 2020-07-13T19:53:26+02:00 da Redazione Rete 7