Putin e Macron a colloquio per una de-escalation in Ucraina

AGI – La Russia può lanciare un attacco contro l’Ucraina in qualunque momento”. Lo fa sapere la Casa Bianca, sulla base degli aggiornamenti che riceve dagli esperti del team per la sicurezza nazionale presenti sul territorio.

Il presidente Joe Biden, in contatto con la vice Kamala Harris a Monaco, ha convocato per oggi una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale. Gli osservatori hanno registrato oltre 1.500 violazioni del cessate il fuoco. Uccisi due soldati di Kiev nel Donbass. 

L’Unione europea, intanto, insiste con la Russia perché riduca l’escalation in Ucraina con un ritiro “sostanziale” delle truppe dai confini fra i due Paesi. È quanto si legge in una nota diramata in tarda serata dall’alto rappresentante per la politica estera dell’Ue, Josep Borrell. La presenza di cospicue truppe è per il capo della diplomazia europea “motivo di grave preoccupazione”, “aggravata dall’aumento delle violazioni del cessate il fuoco lungo la linea di contatto in Ucraina orientale negli ultimi giorni”.