Quanto può valere l’orologio rubato a Leclerc

AGI – Il nome completo è Richard Mille RM 67-02 Charles Leclerc. È l’orologio, modello unico personalizzato, da cui non si separava mai il pilota monegasco. E che probabilmente indossava anche lunedì sera a Viareggio quando ha subito lo scippo

È difficile persino quantificare il prezzo. Sicuramente non meno di 300 mila euro. Quella è la cifra – minima – da sborsare per comprare un RM 67-02 versione base. Per i modelli personalizzati bisogna ricorrere alle aste e il prototipo Leclerc era stato battuto da Christie’s per 2,1 milioni di franchi svizzeri (oltre 2 milioni di euro) a novembre dello scorso anno

“Il marchio ha continuato a supportare Charles per oltre un decennio, indossando un prototipo RM 67-02. Questo orologio automatico, sottile, leggero, colorato, elegante e atletico può essere adattato a diverse sfide sportive. Al polso di Charles, ha aiutato il marchio a testare nuove soluzioni tecniche per i suoi futuri modelli“, si legge nel sito della casa svizzera. 

“Partendo dall’RM 67-01, la cui leggerezza, sottigliezza ed ergonomia lo rendevano un candidato perfetto, ne abbiamo rielaborato le linee per evidenziarne le qualità atletiche nascoste. La definizione delle ghiere e della cassa con quattro estensioni, oltre ad essere un segno distintivo degli orologi sportivi del brand, contribuisce a rafforzare la struttura della cassa. L’RM 67-02 pesa solo 32 grammi, grazie alla combinazione di materiali compositi Ttp, titanio grado 5 e il cinturino elastico, il cinturino più leggero mai creato dal marchio“, si legge ancora.

Nella ristretta lista dei fortunati proprietari di un RM 67-02 ci sono altri sportivi oltre a Leclerc: lo sciatore francese Alexis Pinturault (vincitore di tre medaglie olimpiche); il velocista sudafricano Wayde van Niekerk (campione olimpico dei 400 metri e due volte campione del mondo); il pilota di rally francese Sebastien Ogier (ben otto volte campione del mondo) e l’altista qatarino, campione olimpico in carica, Mutaz Essa Barshim. 

Non è la prima volta che un Richard Mille finisce nel mirino dei ladri. Il pilota della McLaren Lando Norris fu ‘spogliato’ del suo fuori dallo stadio di Wembley a Londra dopo la finale degli Europei di calcio (quelli vinti dall’Italia).