Home Cronaca REFERENDUM E AMMINISTRATIVE: REGOLARI LE OPERAZIONI DI VOTO IN PIEMONTE

REFERENDUM E AMMINISTRATIVE: REGOLARI LE OPERAZIONI DI VOTO IN PIEMONTE

12
Condividi

Piemonte al voto per il referendum costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari e per il rinnovo di 75 amministrazioni comunali.
Seggi aperti dalle 7 alle 23, oggi, e dalle 7 alle 15 di domani.
L’elettore, per votare, deve esibire al presidente di seggio la tessera elettorale e un documento di riconoscimento. In occasione delle elezioni, gli uffici comunali osservano un orario straordinario di apertura al pubblico. Chi è impossibilitato a recarsi negli uffici, può stampare il proprio attestato sostitutivo della tessera elettorale, in carta libera, valido solo per la votazione del 20 e 21 settembre. Il servizio è accessibile tramite SPID, TorinoFacile, CIEid, CNS.
A Torino sono stati 506 su 919 i presidenti di seggio che hanno rinunciato all’incarico a Torino, mentre le rinunce degli scrutatori sono state 1.487 su 2.800. Il Comune ha provveduto a sostituire i Presidenti attingendo dal proprio personale inquadrato in fascia D. Per quanto riguarda gli scrutatori, la sostituzione è stata completata nella serata di ieri grazie alla grande affluenza di giovani che hanno risposto all’appello lanciato dalla Città attraverso il portale di Torino Giovani.
Al voto in Piemonte anche 75 Comuni su 1.181. Fra questi nessun capoluogo, e solo quattro centri con più di 15 mila abitanti: Moncalieri, Venaria Reale e Alpignano nell’area metropolitana di Torino e Valenza nell’Alessandrino

REFERENDUM E AMMINISTRATIVE: REGOLARI LE OPERAZIONI DI VOTO IN PIEMONTE ultima modifica: 2020-09-20T19:29:43+02:00 da Redazione Rete 7