Home Sport Riunione di Consiglio Nazionale con il saluto di Rocco Sabelli (Sport e...

Riunione di Consiglio Nazionale con il saluto di Rocco Sabelli (Sport e Salute Spa)

8
Condividi

Il 268° Consiglio Nazionale del si è riunito oggi a Roma – presso il Foro Italico – alle ore 15 per discutere il seguente ordine del giorno:

 

1) Approvazione verbale riunione del 27 marzo 2019: Approvato all’unanimità.

 

2) Comunicazioni del Presidente: Malagò (Foto Mezzelani GMT Sport) prima dei lavori ha presentato al Consiglio il neo Presidente e AD di Sport e Salute SPA (già CONI Servizi), Rocco Sabelli, che ha voluto rivolgere il suo saluto a tutti i membri del consesso, esprimendo l’auspicio di intraprendere un percorso condiviso all’insegna dell’armoniosa reciprocità tra le varie realtà, tenendo conto del ruolo preminente rivestito dal movimento sportivo tricolore nel firmamento mondiale.

 

Successivamente, insieme ai Presidenti della FIN, Paolo Barelli, e della FIPAV, Bruno Cattaneo, sono state consegnate le più importanti onorificenze sportive a 4 grandi interpreti del movimento: Palma d’Oro a Ratko Rudic, tecnico del Settebello campione olimpico a Barcellona 1992, e il Collare d’Oro ai tre campioni iridati della pallavolo anni ‘90, Andrea Anastasi, Lorenzo Bernardi e Luca Cantagalli.

 

Il Consiglio ha poi dedicato una speciale standing ovation a Raffaele Chiulli, neo eletto Presidente GAISF, a Nicola Schiavone, responsabile risorse umane CONI che chiuderà a fine mese il suo rapporto con l’Ente e a Raffaella Masciadri, Presidente della Commissione Atleti, che si è appena ritirata dopo una straordinaria carriera nella pallacanestro.

 

Malagò ha quindi ­­ricordato i personaggi del mondo sportivo scomparsi nelle ultime settimane, sottolineando contestualmente i principali risultati di rilievo conseguiti dagli azzurri nello stesso periodo.

 

Il Presidente ha sottolineato di voler concentrare ogni sforzo verso la Sessione del CIO del 24 giugno a Losanna che designerà la sede dei Giochi Olimpici Invernali del 2026, invitando il movimento a compattarsi in vista dell’appuntamento. Dopo aver trattato gli aspetti riguardanti la composizione della nuova Commissione di Garanzia, della delega per la nomina della sezione del Collegio di Garanzia per l’iscrizione ai campionati professionistici e del Regolamento relativo al Registro unico dei Giudici, Malagò ha anche sottolineato di essere stato nominato, dal Presidente Bach, in due importanti Commissioni del CIO: quella del programma olimpico, sulla scia del grande lavoro svolto da Franco Carraro, e quella di coordinamento dei Giochi di Los Angeles 2028. In merito agli adeguamenti degli Statuti Federali sono stati rivolti i complimenti alla FITARCO, la prima Federazione che – attraverso la propria Assemblea – ha completato formalmente il percorso legato al recepimento dei principi Fondamentali del CONI. Il Presidente ha infine anticipato che a fine anno saranno sanate tutte le situazioni pregresse legate alla consegna dei Collari d’Oro per gli anni antecedenti il 1995, salvo il ciclismo che avrà una successiva finestra dedicata, considerando l’alto numeri di campioni da premiare. È stata salutata con grande soddisfazione la relazione sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria del CONI, che per il 5° anno consecutivo ha fatto registrare rilievi lusinghieri, e con orgoglio è stato ricordato che i numeri dell’ISTAT relativi al 2018 hanno certificato un’ulteriore crescita della pratica sportiva, segnale da leggere in modo significativo anche in relazione alla tendenza di un Paese sempre più longevo.

In attesa di novità per lo svolgimento dell’edizione 2019 del Trofeo CONI in Calabria, Taranto è stata candidata per ospitare i Giochi del Mediterraneo 2025.

Sulla relazione del Presidente e su altri argomenti di carattere generali sono intervenuti: Angelo Binaghi (Tennis), Giovanni Petrucci (Pallacanestro), Franco Chimenti (Golf), Maurizio Casasco (Medici Sportivi), Gabriele Gravina (Calcio), Paolo Barelli (Nuoto), Marco Giunio De Sanctis (Bocce), Marco Di Paola (Sport Equestri), Francesco Soro (Commissario straordinario UITS), Giorgio Scarso (Scherma).

 

3) Attività F.S.N. – D.S.A. – E.P.S.: Approvate all’unanimità le seguenti delibere: 1) Limite massimo annuale degli atleti (1090) non appartenenti all’Unione Europea per la stagione 2019/2020; 2) Delega al Presidente Malagò da parte della Giunta Nazionale per la nomina Sezione Collegio di Garanzia per l’iscrizione ai campionati professionistici al Presidente Malagò; Proroga di Paolo Sesti come Commissario FITDS per ulteriori 260 giorni e comunque sino alla data di celebrazione dell’Assemblea straordinaria elettiva, Nomina Commissione di Garanzia (Alessandro Pajno in qualità di Presidente, di Mario Luigi Torsello e Massimo Zaccheo); Regolamento sul Funzionamento del Registro Unico dei Giudici dello Sport, approvato con un voto contrario (Giovanni Petrucci) e un astenuto (Francesco Soro).

 

4) Affari Amministrativi e Bilancio CONI: E’ stato approvato all’unanimità il bilancio 2018 del CONI approvato oggi dal Consiglio Nazionale del CONI presenta un risultato economico di pareggio (+ 0,586 € mln), in linea con il risultato del 2017 e la stima di chiusura comunicata sul finire dello scorso anno.

Il valore della produzione è pari a 446,8 € mln, di cui le principali componenti sono rappresentate dalle risorse MEF (417 € mln), dai contributi ricevuti da Ministeri (7,3 €/mil.), dai ricavi commerciali per lo sfruttamento del marchio CONI (9,5 € mln), dai contributi raccolti da Enti Locali direttamente dai comitati regionali (9,9 € mln).

I costi della produzione, pari a 445,6 € mln, sono stati allocati principalmente a beneficio delle Federazioni Sportive Nazionali, per oltre 284 € mln (pari a circa il 63 % del costo totale della produzione), di cui 243 € mln a titolo di contributi diretti ed 41 € mln (escl. IVA) a titolo di prestazioni in natura erogate da Sport e salute SpA (già Coni Servizi SpA) nell’ambito del corrispettivo del contratto annuale di servizio. Le altre componenti del costo della produzione sono rappresentate dai contributi a favore degli altri enti finanziati (33,7 € mln), dalla quota del corrispettivo del contratto di servizi riferita alle attività effettuate dalla Società per conto del CONI (56,3 € mln escl. IVA), dalle somme allocate allo Stato a titolo di IVA ed in applicazione delle norme di contenimento della spesa pubblica (24,3 € mln, pari al 5% del costo della produzione), oltre che dai costi sostenuti direttamente dai comitati regionali del CONI (23,62 € mln, pari al 5% del costo della produzione).

Non avendo altro da deliberare i lavori si sono conclusi alle 16.55.

Riunione di Consiglio Nazionale con il saluto di Rocco Sabelli (Sport e Salute Spa) ultima modifica: 2019-05-16T21:04:42+02:00 da Redazione Rete 7