Ruba un Cessna in Piemonte e viene poi intercettato da un caccia francese

AGI – Si è dovuto levare in volo un caccia Mirage 2000 francese per intercettare il Cessna che un 34enne slovacco aveva rubato da una scuola di volo di Novi Ligure, in provincia di Alessandria.

Il furto e l’intercettamento risalgono a mercoledì mattina. Il velivolo da turismo è stato affiancato sopra Tolone e costretto ad atterrare all’aerodromo Aix-Les-Milles, vicino ad Aix-en-Provence, come ha reso noto l’Aeronautica militare francese.

Lì c’era ad accoglierlo un elicottero Fenec della Polizia aerea. L’uomo è stato arrestato senza che opponesse resistenza: ha violato numerose leggi sulla circolazione aerea come la mancanza di piano di volo, l’assenza di contatto radio e il sorvolo di zone vietate, oltre alla turbativa del traffico aereo di Nizza.

A Tolone, tra l’altro, la Francia ha un’immportante base navale. Un’inchiesta sull’episodio è stata aperta sia in Francia che in Italia.

Il responsabile della scuola di volo BePilot, Paolo Visentini, ha confermato che il velivolo è stato prelevato da un hangar di cui è stata forzata la serratura.

Il decollo è avvenuto poco dopo l’alba e il Cessna ha sorvolato la riviera di Ponente della Liguria per poi dirigersi verso Cannes. Il caccia decollato dalla base di Orange lo ha intercettato poco dopo le 9.