Rue David Bowie: Parigi intitola una strada all’icona del rock

AGI –  Lunedì la città di Parigi intitolerà una strada all’icona della musica rock David Bowie, in onore del cantante a otto anni dalla sua morte.

La “Rue David Bowie” sarà inaugurata ufficialmente nel 13° distretto della capitale, sulla riva sinistra della città. Nessun nome di un ex dignitario dovrà essere rimosso per far posto a Bowie, poiché la strada è stata creata di recente nell’ambito di un’importante ristrutturazione del quartiere, che comprende anche la biblioteca universitaria modernista Bibliotheque Francois Mitterrand.

L’arteria – lunga circa 50 metri – era precedentemente nota agli urbanisti come “VoieDZ/13”, un titolo di lavoro che poteva piacere allo stesso Bowie, autore di canzoni come “TVC15” o “5:15”. Bowie, morto il 10 gennaio 2016 per un cancro al fegato, avrebbe compiuto proprio lunedì 77 anni.

Bowie è uno dei musicisti più influenti e più venduti del XX secolo, soprattutto grazie alla sua impareggiabile capacità di reinventarsi artisticamente nel corso della sua carriera, decollata con il singolo “Space Oddity” nel 1969.

Le sue canzoni e i suoi album di riferimento includono “Ziggy Stardust and the Spiders from Mars” e “Aladdin Sane”, i successi commerciali “Let’s Dance” e “China Girl” e opere cupamente sperimentali come “Low”.

Parigi ha avuto un ruolo meno importante nella vita di Bowie rispetto a Londra, Berlino e Los Angeles, ma la cultura teatrale d’avanguardia francese ha influenzato il suo stile visivo.

Ha anche coverizzato con successo le canzoni in lingua francese “Amsterdam” e “Ma Mort” (La mia morte) di Jacques Brel, che in realtà non era francese ma belga.

Un verso criptico della canzone “Aladdin Sane” di Bowie si riferisce a “Parigi o forse all’inferno“.

Il suo personaggio ha ancora un seguito di culto in Francia, dove fan club come “Bowie France” vendono merchandising, organizzano concerti e convention su Bowie che attirano migliaia di persone, e dove la cover band “Bowie Reloaded” riempie anche i grandi locali di fan nostalgici.

Fan sfegatato di Bowie, il sindaco del 13° distretto di Parigi, Jerome Coumet ha lanciato l’idea di una strada dedicata a Bowie all’inizio del 2020 e ha ottenuto l’approvazione della città di Parigi nel corso dello stesso anno, sostenendo che la star aveva “un forte legame con la città della luce”.

 

Le 13e accueille la rue David Bowie ! ✨
Dancing in the street !

➡️INAUGURATION OFFICIELLE
Lundi 8 janvier 2024 à 16h15
Au niveau du 61, avenue Pierre Mendès France

Programme complet :
https://t.co/JavhqZ3vq3 pic.twitter.com/IIdlmD0uFe

— Jérôme Coumet (@jerome_coumet)
January 3, 2024

 

Non esiste alcuna traccia di una strada con il nome di David Bowie in nessun altro luogo. Nel suo post su X, Coumet ha annunciato che “il 13 accoglie David Bowie! Dancing in the Street!”, un riferimento a una canzone di successo interpretata da Bowie e dal frontman dei Rolling Stones Mick Jagger.

Lo scoprimento della targa con il nome della strada sarà seguito da una serata di omaggio a Bowie presso il municipio del quartiere, con la partecipazione dell’amico e biografo di Bowie Jerome Soligny e di Clifford Slapper, produttore dell’album tributo “Bowie Songs One”.