Sanofi, la digitalizzazione uno dei segreti per essere competitivi

ROMA (ITALPRESS) – “Migliorare la digitalizzazione e l’automazione” dei propri processi produttivi “è uno dei segreti per essere competitivi”. Lo ha detto, in un’intervista all’agenzia Italpress, Alessandro Galassini, direttore dello stabilimento di Anagni di Sanofi, il più grande dei tre stabilimenti dell’azienda farmaceutica in Italia, “specializzato nella produzione di farmaci sterili iniettabili e in particolare dei prodotti liofilizzati. Il liofilizzato – spiega Galassini – è una forma farmaceutica sterile che serve per stabilizzare i principi attivi. È un processo molto energivoro e dispendioso, però produce dei farmaci altamente stabili nel tempo. Durante il periodo del Covid abbiamo visto che alcune società hanno commercializzato dei vaccini che richiedevano una ‘cold chain’, un mantenimento del farmaco a temperature bassissime di almeno 70-80 gradi: la liofilizzazione a quel processo che è in grado di stabilizzare il principio attivo e renderlo fruibile anche a temperatura ambiente, perché rimuove l’acqua in eccesso”, sottolinea.
fsc/mrv/gtr