Sbloccata la prima rata dei fondi Ue da 24,1 miliardi

AGI – Sono stati firmati gli Operational Arrangements, gli accordi operativi tra la Commissione Ue e l’Italia relativi al Piano nazionale di Ripresa e Resilienza con i quali sono definiti i meccanismi di verifica per il riconoscimento delle rate di rimborso semestrali delle risorse. Lo comunica il Mef. Questo consentirrà all’Italia di richiedere il pagamento della prima rata da 24,1 miliardi.  

“Il Commissario europeo per l’economia Paolo Gentiloni, dopo la firma apposta dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco – spiega il Mef – ha siglato gli Operational Arrangements (OA) relativi al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dell’Italia”.

 Si tratta, spiega il Mef, degli atti formali con i quali sono stabiliti i meccanismi di verifica periodica (validi fino al 2026) relativi al conseguimento di tutti i traguardi e gli obiettivi (Milestone e Target) necessari per il riconoscimento delle rate di rimborso semestrali delle risorse Pnrr in favore dell’Italia.

I contenuti degli accordi sono stati condivisi a livello tecnico con le strutture Pnrr dei singoli Ministeri interessati e sono stati oggetto di negoziato con la Commissione europea.

Gli Operational Arrangements, che sono già stati firmati anche dalla Francia dalla Spagna e dalla Grecia per i relativi Piani, costituiscono un passaggio preliminare e necessario per la presentazione della prima domanda di pagamento alla Commissione europea entro fine dicembre.