Home news SETTIMO TORINESE: PROSTITUZIONE E PROFUGHI. PRESTO VERTICE SINDACO E PREFETTO

SETTIMO TORINESE: PROSTITUZIONE E PROFUGHI. PRESTO VERTICE SINDACO E PREFETTO

218
0
Condividi

Sarà un incontro tra il sindaco di Settimo Torinese, Fabrizio Puppo e il prefetto di Torino, Renato Saccone, alla presenza della Regione Piemonte a definire la situazione generale dei profughi nel centro polifunzionale Fenoglio di Settimo, sopratutto alla luce di un giro di prostituzione di ragazze di colore che ha già destato in più occasioni preoccupazione ai residenti e alle famiglie del centro della cintura torinese. Le profughe, rispetto agli uomini, restano per molto più tempo al centro Fenoglio. Su quella zona, soprattutto in prossimità del tratto ferroviario attraversato con troppa leggerezza dai profughi, sono stati intensificati i controlli nei pressi del parco. Ma il problema permane. Gli uomini restano al Fenoglio da uno a sei giorni, poi raggiungono altri comuni in Italia per essere inseriti nei progetti Sprar, i servizi di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati, oppure migrano all’estero. Le donne, invece, hanno più difficoltà ad essere integrate e generano un turnover più lento. Così, dopo 15 o 20 giorni, cominciano ad uscire dal Fenoglio e la possibilità di essere intercettate dagli sfruttatori è tutt’altro che remota. Inoltre, a rendere l’accoglienza ancora più delicata e difficile, bisogna considerare anche un altro elemento: per esempio, nell’ultimo blocco di 400 persone appena arrivate al Fenoglio, le donne giunte qui in stato di gravidanza sono ben settanta. Un numero da non sottovalutare. “La nostra situazione è da definire – ha commentato il sindaco Fabrizio Puppo – . La città ha fatto la sua parte e continuerà a farla, ma è necessario un incontro con il prefetto e la Regione, per risolvere alcune criticità”. Intanto, sta procedendo la costruzione di un Hub di seconda accoglienza per 300 posti. Non uno di più. “Una struttura importante, recintata, con una sede distaccata della Questura – conclude Puppo – . Non ci saranno più le tende, come invece succede oggi”.

SETTIMO TORINESE: PROSTITUZIONE E PROFUGHI. PRESTO VERTICE SINDACO E PREFETTO ultima modifica: 2017-07-06T13:34:23+00:00 da Redazione Rete 7