Stampa e palazzo: la riforma della giustizia e le sanzioni contro Mosca

AGI – Lo stop al gas russo, la riforma della giustizia e le divisioni nel centrodestra in vista delle Amministrative. Sono questi i temi in primo piano sulle pagine di politica dei quotidiani in edicola oggi.  

Corriere della Sera

“Porte girevoli”, l’alt di Palazzo Chigi. Ma sulla giustizia si continua a trattare. La vittoria di Orban imbarazza la Ue. E Putin lo applaude. Salvini e Meloni lodano il leader: “Ha vinto da solo contro tutti”. Cantiere Def, il Pil va sotto il 3%. Risparmio, spuntano 2 aliquote. Tra le ipotesi prelievi al 15 e 26% sui redditi da capitale. Oggi vertice di maggioranza.

La Repubblica

Le ambiguità di Conte imbarazzano il Pd, “dove vuole arrivare?”. Fastidio tra i dem per le affermazioni del presidente M5s su guerra e ruolo internazionale dell’Italia. Maggiore sintonia con Di Maio. E riparte il dibattito sul proporzionale. Intervista al vice presidente di Forza Italia, Tajani: “Mosca deve punire i responsabili dei massacri. No ai toni anti-Usa del capo 5S”.

Il caso: quegli articoli di Sputnik rilanciati da Casaleggio e ora cancellati dal web. Da Torino a Palermo centrodestra a pezzi, ricorsi e sfiducie sfaldano l’alleanza: nel capoluogo siciliano 6 candidati alle Comunali, accordo bloccato a Catanzaro e Parma. In Basilicata rimpasto di giunta 2 volte in 16 giorni.

La Stampa

Stop al gas russo, Conte frena, “per l’energia un piano europeo”. Il leader M5s:: Bruxelles prepari acquisti e investimenti comuni ma Cingolani e Letta insistono: basta approvvigionamenti da Mosca. Il Def di guerra: peggiorano le stime del Documento di economia e finanza, scende il Pil, sale la spesa. Ora il governo prepara un nuovo decreto per tagliare i costi dell’energia.

Patto giallorosso: mentre a Roma Pd e M5s litigano, l’intesa regge per le Amministrative. Il 12 giugno uniti nei 25 capoluoghi. Caso Open, Renzi show in tribunale: “Processo scandaloso, ora nuovi dossier sui pm”. Riforma del Csm, altra fumata nera: oggi si va in Aula tra veti e tensioni.

Il Giornale

Gas, Draghi prudente sul blocco. L’ipotesi di usare conti vincolati. Gazprom potrebbe incassare solo dopo il cessate il fuoco. E già la prossima settimana il premier sarà in Algeria. Arriva un Def senza troppe pretese. Il Pil rivisto sotto il +3% scoraggia lo scostamento. Patto di stabilità verso il rinvio. Il M5s si prepara a espellere Petrocelli. Ma lui farà resistenza a oltranza. Cartabia, restano i nodi su Csm e porte girevoli. Lo “ius scholae” è più vicino. Forza Italia: sì, ma senza automatismi. Parla Cattaneo (FI): “Chiediamo otto anni di studi e senza creare nuovi diplomifici”.

Libero

Intervista a Mulè (FI): “Chi minaccia la crisi, oggi è un disertore”. Il sottosegretario alla Difesa: “Far traballare il governo ora è come mollare i soldati in prima linea. Conte da premier aumentò le spese militari durante la pandemia”.

Il Tempo

Dal catasto al salario minimo, Draghi finisce nel pantano. La guerra riscrive il Def: le stime di crescita passano dal 4,2% al 3%. Politica in ansia per l’ex premier De Mita: nuovo ricovero dopo l’intervento all’anca. Riforma della giustizia, intervista a Zanettin (FI): “Su separazione delle carriere non faremo passi indietro”. Parla Verini (Pd): “Gli emendamenti sul Csm devono essere ritirati”.

La Verità

Nella delega fiscale rimane il catasto ma il centrodestra incassa la flat tax. Il governo chiude al dialogo sugli immobili e obbedisce all’Ue. Un contentino anche ai grillini con la conferma del cashback. L’assegno unico è una piccola batosta per le famiglie che hanno una casa.