Stampa e Palazzo: l’aumento delle spese militari, il caro bollette e il dl Riaperture

AGI – Le misure di accoglienza per i profughi che scappano dalla guerra in Ucraina, il taglio dei costi per il caro bollette all’esame del governo, ma anche il decreto che consente più spese militari che ha suscitato la protesta di verdi e sinistra e il decreto per le riaperture con le misure anti-Covid.

Si possono sintetizzare così i contenuti delle pagine politiche dei principali quotidiani italiani, in cui viene data notizia anche del vertice straordinario dei socialdemocratici europei per discutere della risposta Ue alla guerra.

Corriere della Sera

Fondi ai profughi per gli alloggi. Gli ucraini arrivati sono quasi 50mila. Fra le ipotesi anche il commissario straordinario e il modello Sisma. A ciascuno le risorse per l’affitto. Spese militari, spinta all’aumento. Carburanti, taglio di 15 centesimi. Bonus e rate contro il caro bollette. Covid la road map delle riaperture Oggi la prima cabina di regia: dal primo aprile accesso libero a negozi e hotel.

La Repubblica

“La spesa militare arrivi al 2% del Pil”. La Camera vota sì, la sinistra protesta. Benzina domani le misure del governo, fondi per famiglie e profughi. A gestirli sarà il terzo settore: soldi alle associazioni e solo tramite queste alle famiglie che ospitano per evitare speculazioni. Covid: allo stadio con pass e mascherine. Su treni, arei e bus restano le Ffp2. Oggi il decreto con le nuove misure anti-Covid. Il caso: Meloni molla Salvini. Dalle riforme al voto la faida delle due destre.

La Stampa

In arrivo il decreto accoglienza. 500mila euro per ogni Regione. Il governo lima gli ultimi dettagli della legge. Il Viminale: 4mila posti in più. Riaperture e pass: Il governo decide il post emergenza. Oggi il via libera al decreto: addio al super certificato. Regioni d’accordo a mantenere la Ffp2 per i trasporti. Il retroscena: il leader del Pd, Enrico Letta, ai vertici socialdemocratici: “basta con il diritto di veto così avremo difesa comune Ue”.

Il Messaggero

Benzina, freno ai rincari con l’accisa “mobile”. Slitta a domani il consiglio dei ministri, difficoltà su extra profitti e tetti per i costi. Al lavoro senza Pass ma nei luoghi chiusi resta la mascherina. Si tratta ancora su una proroga del lasciapassare rafforzato, ma senza sanzioni per chi non ce l’ha.

Il Fatto Quotidiano

Più soldi per bombe e soldati: tutyti signorsì, tranne ex 5s e Si. Intervista al capogruppo M5s alla Camera, Davide Crippa: “sul caro bollette fatto troppo poco. Ora subito scostamento di bilancio”.

Il Giornale

Per i rifugiati Ucraini un contributo mensile come per i terremotati. Rincari, Draghi accelera e ‘protegge’ l’energia. Materie prima è stretta: “Fronte mediterraneo” per un tetto ai prezzi del gas. Letta attacca Salvini, “se governasse lui sarebbe la fine dell’Ue”. La Lega: è ossessionato. Il leader del Pd condivide le parole di Sanchez e scoppia la polemica. Meloni: “è ridicolo”.

Libero

ll governo interviene contro il caro energia e ci regala 130 euro ma ce ne sfila 240. Accise mobili e bonus. I rimedi “taglia prezzi” sono solo acqua fresca. Presidenzialismo, altra grana nel Centrodestra. Ira Meloni sugli alleati: “affossano la mia riforma”. La leader di Fratelli d’Italia non ha preso bene le troppe assenze di Lega e FI. Verso la fine dell’emergenza Covid. Le regioni: aprire tutto entro Pasqua. I governatori vogliono green pass base per gli eventi e allentamento delle restrizioni. Oggi cabina di regia del governo.