Stampa e Palazzo: le fibrillazioni per la riforma del catasto e il caso Petrocelli

AGI – Maggioranza in crisi sulla riforma del catasto, il caso del presidente della commissione Esteri del Senato, Petrocelli (M5s), che ha votato contro la risoluzione sulla guerra approvata dal Parlamento pochi giorni fa, e l’archiviazione di Salvini per la famosa ‘citofonata’ a una famiglia di Bologna. Oltre al conflitto in Ucraina, sono questi i temi in primo piano sulle pagine politiche dei quotidiani in edicola oggi. 

Il Corriere Della Sera

Catasto, il centrodestra vota contro. Salvini chiede di vedere Draghi. Il si’ per un soffio. Il premier chiama Berlusconi, ma lui non arretra: no a nuove tasse sulla casa. Parla Marattin (Iv): “Quel no è populismo. È sfuggito di mano il metodo di lavoro”. Assunzioni ‘irregolari’, Renzi condannato: dovrà risarcire un danno erariale di 69 mila euro per fatti relativi a quando era sindaco di Firenze. Mattarella chiede di ridurre il suo assegno di 60 mila euro.

La Repubblica

Boicottaggio bipartisan in Senato per far dimettere Petrocelli. Letta e il duello tv con Le Pen: “Sei sempre stata con Putin”. Scintille anche su Salvini. Catasto, maggioranza in tilt: sventato per un solo voto il blitz di Lega e Forza Italia. Intervista all’ex ministra Severino: “Legittimo migliorare la legge sui politici condannati”.

La Stampa

Strappo sulla riforma del Catasto. Il governo si salva per un solo voto. La Lega e Draghi alla resa dei conti: il prossimo scontro sugli appalti. Presentato in Commissione il testo del relatore Brescia, arriva lo Ius Scholae: cittadinanza italiana dopo 5 anni sui banchi.

Il Giornale

Il catasto fa tremare il governo, Draghi media con Berlusconi. Parla Barelli (FI): “Abbiamo lavorato per la mediazione ma il Pd e i 5s cercavano lo scontro”. E sulla guerra, intervista a Chicco Testa: “La vera sanzione delle sanzioni? Togliere a Mosca l’arma del petrolio”.

Il Messaggero

Catasto, sfiorata la crisi. Berlusconi si riallinea con il Carroccio ma rischia la rottura con i suoi ministri.

Libero 

Il presidente grillino sta con Putin. Petrocelli, capo della commissione Esteri del Senato e’ l’unico della maggioranza a difendere con foga Vladimir ma allo stesso tempo si dice pure atlantista. La sinistra usa l’emergenza per tassare di più la casa. Gasparri: “Una legge che non e’ fra i compiti del governo”.

Il Tempo

La citofonata non fu reato. Il Gip archivia Salvini accusato di diffamazione per aver chiesto a un condomino se spacciava. Troppi vaccini, ora li regaliamo. Figliuolo: “Le dosi Pfizer e Moderna in arrivo a marzo e aprile donate ai Paesi in difficoltà”.

Avvenire

Scontro sul Catasto, crisi sfiorata. Camera, la revisione passa in commissione per un solo voto dopo la rivolta del centrodestra, compatto per lo stralcio.

La Verità 

Terremoto al ministero dell’Istruzione, nuovi arresti per corruzione: “Bando preordinato per gli aiuti Covid”.