Sturridge è stato condannato per non aver pagato la ricompensa per il ritrovamento del suo cane

AGI – Un tribunale di Los Angeles ha ordinato all’ex attaccante del Liverpool, Daniel Sturridge, di pagare i 30 mila dollari di ricompensa che aveva promesso a chi gli averse restituito il suo cane, Lucci, sottratto dalla sua abitazione nel 2019. L’animale, un volpino di Pomerania, era stato riportato dal rapper Foster Washington, in arte Killa Fame, che si è poi rivolto alla giustizia per far valere i suoi diritti dopo che non è stato pagato.

All’epoca il 32enne attaccante inglese di origini giamaicane, di fronte al rapimento del suo cane, aveva lanciato un appello promettendo che avrebbe “pagato qualsiasi cifra a chiunque me lo riporti indietro, 20 mila, 30 mila dollari”.

Nel giro di 48 ore gli era stato restituito dopo che Washington aveva postato sul suo profilo Twitter una foto del volpino, chiedendo se fosse lui il suo cane. Ma i soldi non sono mai arrivati e, dopo un anno, il rapper ha denunciato il giocatore, ormai in forze alla squadra australiana Perth Glory. Ora un giudice di Los Angeles gli ha dato ragione e ha ordinato che venga ricompensato.

“Sono entusiasta, ho combattuto questo caso per oltre un anno, non ci posso credere che sia finita. Quando avevo trovato il cane, avevo pensato che la mia vita sarebbe andata meglio”, ha commentato Washington.