Home news TATUAGGI IN 3D, UNA “MODA” SEMPRE PIU’ SBALORDITIVA

TATUAGGI IN 3D, UNA “MODA” SEMPRE PIU’ SBALORDITIVA

59
0
Condividi

I tatuaggi in 3D sono una delle ultime trovate artisitche per portare il mondo degli appassionati di tattoo a livelli sempre piu’ estremi.
Il risultato è un tatuaggio realistico che non è più una questione di moda, e che spesso non possiede nemmeno una valenza simbolica. Oggi il fenomeno del tatuaggio portare alla sua esasperazione, sembra avere un chiaro scopo, quello di stupire, scioccare e sicuramente differenziarsi.
La maestria raggiunta nell’arte dei tatuaggi si è evoluta al punto che ora, si possono creare opere davvero uniche, illusioni ottiche che sembrano foto vere e prorie disegnate sulla pelle.
A potenziarne il loro effetto visivo, ci pensano i colori, sempre piu’ brilalnti, i giochi di luce, le sfumature, che creano agli occhi di chi guarda un incredibile effetto 3D. A farla da padrone, duqnue, la profondita’, una tecnica che già nel 1300 aveva influenzato le sorti della pittura grazie a Giotto che aveva introdotto la terza dimensione, la stessa che ora si propone prepotentemente in una delle forme d’arte più rappresentative dei nostri tempi, quella dei tatuaggi, sovvertendone le regole e i canoni estetici.

TATUAGGI IN 3D, UNA “MODA” SEMPRE PIU’ SBALORDITIVA ultima modifica: 2017-08-05T12:21:56+00:00 da Redazione Rete 7