Torino – Salernitana, derby granata sbiadito. Finisce 0-0

AGI – Finisce a reti bianche il derby granata tra Torino e Salernitana all’ora di pranzo: la squadra di Juric ci ha provato di più ma deve rallentare la sua ricorsa all’Europa mentre per Filippo Inzaghi interrompe la striscia negativa di quattro ko di fila. All’Olimpico Grande Torino i padroni di casa hanno creato qualche occasione con Ricci, Masina, Linetty e Pellegri, ma senza rendersi quasi mai davvero pericolosi.

A Torino si presenta una Salernitana decisamente rivoluzionata dal mercato: sono infatti ben cinque i nuovi acquisti schierati da Inzaghi, tra cui anche l’ex Bayern Boateng. Il canovaccio tattico della partita risulta ben chiaro sin dai primi minuti con il Torino subito all’attacco e la Salernitana arroccata in difesa. La manovra del Toro è, però, sotto ritmo e gli ospiti sono molto bravi a chiudere gli spazi nella propria metà campo. Di fatto, il primo tempo si rivela poco spettacolare e povero di occasioni.

La prima, vera palla gol per il Torino arriva al 58mo quando, su cross di Masina, Ricci svetta sul secondo palo e spedisce la sfera sull’esterno della rete.

Entrambi gli allenatori provano a dare una scossa a una partita bloccata: Inzaghi inserisce Dia, mentre Juric schiera addirittura tre punte, facendo entrare anche Pellegri. Al 67mo Linetty calcia al volo dal limite dell’area, ma Ochoa è bravo a deviare in angolo. Si rende pericolosa anche la Salernitana su sviluppo del primo corner della sua partita: è, infatti, Dia all’81’ in girata a costringere Milinkovic all’intervento. L’ultima occasione della partita è per il Torino al 92′, quando Pellegri in torsione di testa spedisce la palla di poco a lato. Un pareggio che soddisfa ben poco il Torino che fallisce l’aggancio alla zona europea, distante due punti; dall’altra parte, la Salernitana porta a casa un buon punto, ma rimane comunque ultima, distaccata di cinque lunghezze dall’Empoli.