Tre persone sono rimaste uccise in una sparatoria in un università a Manila

AGI – Tre persone sono state uccise in una sparatoria in un’università di Manila. Nella sparatoria sono rimasti uccisi, il suo assistente esecutivo e una guardia di sicurezza dell’università in quello che sembra un omicidio mirato.

L’uomo, che è stato arrestato, ha aperto il fuoco quando gli studenti di giurisprudenza e le loro famiglie sono arrivati all’università per una cerimonia di laurea a cui ha partecipato anche il presidente della Corte Suprema.

Rose Furigay, ex sindaca della provincia meridionale di Basilan, la cui figlia era tra i laureati, è stata uccisa insieme alla sua assistente e a una guardia di sicurezza dell’università, ha detto Joy Belmonte, sindaco del luogo in cui è avvenuta la sparatoria.

La figlia di Furigay è rimasta ferita ed è stata ricoverata in ospedale in “condizioni stabili”, secondo la polizia.