Trump sfida i repubblicani e in Pennsylvania appoggia il controverso Dr.Oz

AGI – Sfidando il suo cerchio magico e i big del partito repubblicano, Donald Trump ha dato il suo endorsement per la carica di senatore della Pennsylvania al controverso cardiochirurgo Mehmet Oz, celebre e chiacchierato personaggio televisivo, conosciuto dagli americani come Dr. Oz, conduttore del talk show “The Dr. Oz Show”.

Nato a Cleveland, Ohio, da genitori turchi, 61 anni, laureato ad Harvard e poi diventato un accademico alla Columbia come “professore emerito di chirurgia”, Oz ha assunto i contorni della star quando è diventato presenza fissa del popolare talk show condotto da Oprah Winfrey. Dopo cinque anni come ospite, Oprah gli propose di condurre un programma in prima persona, cosa che prontamente fece.

Dalla tribuna televisiva il Dr. Oz, come luminare della scienza, ha lanciato una serie di messaggi controversi, dalle diete miracolose a base di ‘chetoni di lamponi’ risultate prive di fondamento, al cioccolato e legumi considerati ottimi nel curare l’ansia.

Il medico star aveva parlato del “danno accettabile”, evocato in piena pandemia, di vedere migliaia di bambini morire di Covid, un “2-3 per cento della popolazione” che “poteva essere sacrificato” pur di favorire il ritorno alla normalita’ per milioni di americani, fino all’invito a usare l’idroclorochina per contrastare il contagio.

Oz si definisce un ‘repubblicano moderato’, che si ispira ad Arnold Schwarzenegger, ed è molto amico di Trump, al quale piace la sfrontatezza con cui il cardiochirurgo porta avanti le sue teorie. “Condividiamo la stessa capacità di stare in tv”, ha detto di lui The Donald.

Con il tycoon e la moglie Melania, il Dr. Oz aveva cenato a Mar-a-Lago più di un mese fa, ricevendo l’appoggio alla sua candidatura a senatore. I sondaggi lo danno in svantaggio rispetto a un big del partito, David McCormick, ma ora che l’endorsement è diventato ufficiale, l’effetto Trump può dare una svolta alla corsa per il Senato.

Il successo o il fallimento di questa scelta può rappresentare un test in vista della sempre più certa candidatura alle elezioni presidenziali del 2024. Trump resta il repubblicano più amato dagli americani. Ma non tutti hanno approvato la sua scelta.

Uno dei consiglieri storici di Trump, Steve Bannon, ha definito la candidatura di Oz una “sciagura”: “Non esiste uno più anti-trumpiano di questo compare del presidente turco Erdogan”. Il Dr. Oz gode dell’appoggio di altre persone vicine a Trump, a cominciare dalla moglie Melania, per arrivare a uno dei conduttori più importanti di Fox News, Sean Hannity, con il quale il medico star condivide linguaggio e toni di sfida verso i Democratici. E per Trump questo è un ottimo biglietto da visita per sparigliare le carte, non solo degli avversari, ma anche all’interno dello stesso partito repubblicano.