Un agente della Polstrada è stato travolto sull’A23 mentre faceva i rilievi di un incidente

AGI – L’assistente capo coordinatore Maurizio Tuscano: 58 anni, originario della provincia di Udine, della sottosezione della Polizia Stradale di Amaro (Udine) è morto questa mattina verso le 6.30 sulla A23 a seguito della gravi ferite riportate mentre stava effettuando assieme a un collega i rilievi per un incidente stradale, un tamponamento tra due autovetture avvenuto tra Udine Nord e Gemona in direzione Tarvisio. Lascia la moglie e un figlio di 25 anni.

Proprio mentre erano in corso le operazioni della pattuglia di polizia, è sopraggiunta una terza autovettura che ha travolto il poliziotto ferendolo mortalmente.

Quando è stato investito, aveva appena ultimato i rilievi di un incidente ed era di spalle, con in mano ancora la cartellina dove stava annotando tutto. I funzionari della sezione Polstrada di Udine sono sul posto.

Sul luogo della tragedia un’altra pattuglia della Polstrada per i rilievi, i Vigili del Fuoco di Gemona, i sanitari e gli operatori di una ditta di pompe funebri per il recupero della salma. I due automobilisti sono rimasti feriti in maniera non grave e sono stati trasportati all’ospedale.

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso “commossa e sentita vicinanza” alla famiglia dell’assistente capo coordinatore Maurizio Tuscano. La titolare del Viminale “è vicina alla Polizia di Stato e rinnova il ringraziamento alle donne e agli uomini di tutte le forze di polizia per l’impegno straordinario e la professionalità messi in campo quotidianamente a tutela della sicurezza dell’intera collettività”.

Il capo della Polizia, Lamberto Giannini, e le donne e gli uomini della Polizia di Stato si stringono intorno alla famiglia dell’assistente capo coordinatore Maurizio Tuscano. Giannini esprime “il proprio cordoglio per la dolorosa perdita che addolora tutti i poliziotti che quotidianamente operano per la sicurezza dei cittadini”.