Un anticiclone africano porterà picchi di 27 gradi, ma non il sereno

AGI – Nei prossimi giorni, almeno fino a Venerdì Santo, l’anticiclone africano avvolgerà l’Italia in un caldo primaverile. Le temperature saliranno sopra la media del periodo anche di 5/6 gradi, niente male per essere a metà Aprile. L’arrivo del “cammello”, così viene definito l’anticiclone africano, sarà favorito dall’ingresso di un vortice ciclonico tra la Penisola Iberica e l’Africa, vortice che in qualche modo riuscirà a influenzare anche l’Italia. 

Secondo il sito www.iLMeteo.it, le masse d’aria trasportate dall’anticiclone africano, oltre ad essere decisamente più calde, saranno anche più umide, dal momento che dovranno attraversare il Mar Mediterraneo: di conseguenza il cielo non sarà sempre sereno, tutt’altro, la nuvolosità sarà davvero diffusa su molte regioni.

Nonostante il cielo spesso molto nuvoloso o in alcuni casi anche coperto, le temperature continueranno peraltro a salire. A conti fatti le giornate più calde risulteranno quelle di giovedì 14 e venerdì 15.

Basti pensare che al Nord si potranno toccare punte di 24 C in pianura come a Milano e Torino e addirittura 27 C sulle valli dell’Alto Adige; al Centro Firenze probabilmente riuscirà a superare la soglia dei 25 C, così come Caserta. Tra 20 e 23 C su buona parte delle altre città, anche a Roma. Questa parvenza di clima quasi estivo non avrà tuttavia lunga vita: proprio nel weekend di Pasqua un nucleo di aria fredda dalla Russia pare avere tutta l’intenzione di rovinare i piani per le feste. Staremo a vedere con quali conseguenze.