Home Gossip Uomini e Donne: l’uomo accusato di “truffa al programma” fa intervenire la...

Uomini e Donne: l’uomo accusato di “truffa al programma” fa intervenire la Polizia

14
Condividi

Il “truffa al programma gate” non accenna a placarsi. Dopo il video di Claire, Gian Battista si è presentato a Uomini e Donne per difendersi dalle accuse della redazione e anche da quelle della sua ex compagna. L’uomo ha coinvolto la Polfer (la Polizia Ferroviaria) nella vicenda perché vuole scoprire chi ha registrato lui e Claire nel bar di una stazione.

“Io e lei siamo andati alla Polfer, la Polizia Ferroviaria. Perché volevamo visionare i filmati per capire chi aveva fatto quel video, chi ci aveva registrati. Non è un video amatoriale, è un video professionale. La Polfer ci ha anche accolto e risposto che bisogna richiedere un permesso. Quel video è professionale perché si sente troppo bene la voce. Ma come hanno fatto a prendere così bene le voci? Se Gianni Sperti mi dice chi gli ha mandato quel video evitiamo la ricerca con la Polizia. Abbiamo fatto una richiesta alla Polizia per le telecamere”.

Quindi ricapitolando, Claire sostiene che la clip sia stata manomessa, con un abile montaggio. Gian Battista invece dice che non è stato un fan di Uomini e Donne a riprenderli, ma un professionista.

 

L’articolo Uomini e Donne: l’uomo accusato di “truffa al programma” fa intervenire la Polizia proviene da BitchyF.

Uomini e Donne: l’uomo accusato di “truffa al programma” fa intervenire la Polizia ultima modifica: 2019-02-14T00:04:18+01:00 da Redazione Rete 7