Venier vince la discesa di Cortina, Goggia sul podio

CORTINA D’AMPEZZO (ITALPRESS) – Gran gara per l’austriaca Stephanie Venier che apre il week-end di Cortina con una vittoria netta, con il tempo di 1’33″06, e 39 centesimi di vantaggio sulla svizzera Lara Gut-Behrami, che prende il secondo posto. Al terzo posto c’è Sofia Goggia, partita guardinga nella parte alta del tracciato, ma poi andata in crescendo nel finale fino ad acciuffare il podio numero 52 della sua carriera, con il terzo posto a 71 centesimi di ritardo dalla prima. Ma la gara non ha lesinato emozioni, visto che dopo la discesa della Goggia anche l’austriaca Christina Ager e la canadese Valerie Grenier riescono a fissare lo stesso crono della campionessa bergamasca: sul podio sono così in cinque, di cui tre a pari merito sul gradino più basso. Brutta caduta per Mikaela Shiffrin, che incrocia gli sci e finisce nelle reti. La super campionessa americana ha lasciato l’Olympia delle Tofane a bordo di un elicottero ma le prime notizie sono rassicuranti: escluse al momento lesioni ai legamenti. Scivolata senza conseguenze anche per Federica Brignone, che ha sbagliato nell’affrontare un salto ed è finita a terra. Non è stata altrettanto fortunata Corinne Suter, che ha abbandonato la gara, pur senza finire a terra. L’elvetica si è fermata dopo l’atterraggio di salto e ha chiesto soccorso: in serata il responso degli accertamenti, rottura del crociato e lesione del menisco mediale del ginocchio sinistro e stagione finita. Ottima gara per Laura Pirovano, che è sesta, ma è staccata dal podio di soli 20 centesimi. Bene anche Marta Bassino, in zona podio fino al penultimo intermedio, poi terminata all’11esimo posto finale con 1″12 di svantaggio. Piazzate Nicol e Nadia Delago, rispettivamente 19esima e 23esima con 1″92 e 2″15 di ritardo. Punti anche per Roberta Melesi, 24esima a 2″26, e Teresa Runggaldier, 26esima a 2″29. “E’ sempre bello finire la gara quando senti l’affetto del pubblico – ammette Goggia – La giornata non è stata facile, oggi l’ho presa per studiarla un po’ visto che la prova non era venuta granché bene. Poi ci sono state una serie di uscite che non hanno reso facile la gara. Viste anche le tante uscite sono andata più tranquilla. Cercherò di analizzare questa gara per poter migliorare già da domani”. “Sono a posto anche se ho qualche botta qua e là – tranquillizza Brignone – Ho sbagliato quel passaggio e sono uscita. E’ un peccato perché non riesco a fare in gara quello che ho preparato in allenamento. Oltretutto se cado anche non va proprio bene. Bisognerebbe forse riflettere sui calendari, viste le tante cadute di oggi, perché la Coppa del mondo richiede molto e forse alle volte è un po’ troppo”. “Sono contenta per oggi, so che ho sbagliato nella parte bassa – le parole di Bassino – E’ stata una gara molto difficile per la gestione, ma, nel complesso, sono contenta per la mia discesa. Oggi non era una gara difficile da sciare: era una questione di tempismi corretti. Certo, se si sbaglia si finisce fuori e si rischia”. Goggia mantiene la leadership di specialità con 290 punti, davanti a Venier con 216 punti e Lara Gut-Behrami con 164. Nella generale guida Shiffrin con 1209 punti, davanti a Lara Gut-Behrami con 869. Quarta è Federica Brignone con 787 punti.

– Foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).