Verratti: “Vorremmo giocare già adesso per dimostrare che ci siamo”

AGI – “Ci aspettano due partite importantissime ma bisogna essere fiduciosi, pensare al campo, non a quello che ci aspetta, con entusiasmo, allegria, aiutandoci l’uno con l’altro per vincere entrambe le gare”. A dirlo è il centrocampista azzurro, Marco Verratti, in conferenza stampa nel ritiro di Coverciano dove la Nazionale sta preparando la semifinale play-off contro la Macedonia del Nord.

“La prima delle due gare sarà la più difficile – sottolinea Verratti – così come all’Europeo serviranno entusiasmo e allegria per arrivare lontano. Siamo qui, siamo pronti, ci alleniamo alla grande perchè sappiamo che ci aspetta una grande partita”.

“Siamo abituati a giocare con questa pressione, è un momento professionale importantissimo, non possiamo permetterci di essere fuori dal Mondiale ma l’unica cosa che conosco perché ciò non accada è lavorare. Sono convinto che faremo una grande partita“, spiega il centrocampista del Psg. 

“Con il club non viviamo un grande momento – ammette – perchè abbiamo obiettivi diversi. Dispiace ancora per l’eliminazione con il Real Madrid ma ora pensiamo solo alla Nazionale e ci alleniamo al meglio perché tutti vogliamo andare al Mondiale”.

Fondamentale è allontanare gli spettri del recente passato. “L’ultima eliminazione con la Svezia nel 2017? Penso che i momenti difficili della vita rimangano sempre, dalle sconfitte rimane qualcosa, sappiamo che dobbiamo dare di più affinchè non accada più. Sappiamo che tutto dipende da noi”. “Le grandi sconfitte – spiega Verratti – come le grandi vittorie rimangono sempre nel nostro cuore. Rispetto alla gara contro la nazionale scandinava c’è un clima diverso, vorremmo giocare già adesso per dimostrare che ci siamo“.

E poi, aggiunge il centrocampista azzurro, “all’Europeo abbiamo sempre dimostrato che tutti siamo importanti. In queste partite non è importante chi gioca, chi fa gol o chi fa un assist. è importante il gruppo che abbiamo costruito”. 

“La Macedonia è una squadra che negli ultimi due anni ha fatto bene, difende bassa con molti uomini ed ha 3-4 giocatori di gamba che possono ripartire e metterci in difficoltà” per questo “sbloccare la partita per primi sarà un grande vantaggio, bisogna stare tranquilli e fare il nostro gioco“.

Il centrocampista della Nazionale aggiunge come i macedoni “sappiano giocare a calcio e possano metterci in difficoltà – analizza Verratti – nelle qualificazioni hanno vinto anche in Germania, sono una squadra da non sottovalutare, bisogna anche pensare a noi stessi, bisogna fare una grande partita sotto ogni aspetto”.

Fortunatamente, aggiunge il centrocampista, “ci sono due squalificati importanti per loro, uno è Elmas” e visto “che difendono bassi, una volta passate le linee bisogna cercare il passaggio in profondità oppure concludere rapidamente l’azione per evitare che si mettano tutti e 10 dietro la linea della palla”.