Weekend invernale all’insegna del maltempo, allerta gialla in 7 regioni

AGI – Primo weekend di aprile all’insegna del maltempo e del ritorno dell’inverno sull’Italia con piogge, temporali, vento di burrasca e nevicate anche a bassa quota. Per la giornata di oggi il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse e in sette regioni è stata estesa l’allerta gialla. Le temperature sono in calo in tutta la penisola, in particolare in alcune aree del Centro.

Precipitazioni intense sono previste sulla Campania meridionale e i settori tirrenici di Basilicata e Calabria settentrionale. Temporali in arrivo anche su Liguria di Levante, Alta Toscana, Lazio centro-meridionale, Sardegna, resto di Campania e Basilicata occidentale, Calabria tirrenica centrale, Alpi di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi da deboli a moderati.

Possibili nevicate al di sopra dei 600-800 metri su regioni settentrionali, Sardegna e su tutte le regioni tirreniche e le zone interne del Centro-Sud peninsulare, in locale abbassamento fino a 400m al Centro e sulla Sardegna, con apporti al suolo generalmente moderati, localmente abbondanti sulle Alpi orientali. Venti forti soffieranno su Sardegna, Sicilia, Liguria e zone tirreniche. 

Con l’inizio del nuovo mese il Ciclone del 1 aprile, direttamente dalla Norvegia, ha portato un drastico calo delle temperature e maltempo diffuso. Siamo sotto un triplice attacco, arrivano Poseidone, Zefiro e Chione, rispettivamente gli dei greci del mare, del vento e della neve. Fino allo scorso mercoledì in Italia si registravano massime sui 20 C, con un picco di 27 C in Sicilia; ad inizio settimana avevamo 23-25 C anche in Pianura Padana, a Firenze e Roma. Adesso, la neve cade a quote collinari tra Toscana e Lazio, il vento prende la rincorsa per creare cavalloni giganteschi e mareggiate che minacciano le coste occidentali.